a
  • No products in the cart.

Eccellenza – Le ultime da Camaiore, Cuoiopelli, Porta Romana e Sestese

Il mercato sta entrando nel vivo: ecco le ultime novità dal mercato dalle piazze di Camaiore (è arrivato il nuovo tecnico), Cuoiopelli (mercoledì l’annuncio ufficiale), Porta Romana (si cercano centrocampisti) e Sestese (tante cessioni!).

CAMAIORE
Sarà Giuseppe Della Bona il nuovo tecnico che dovrà riportare in Serie D il Camaiore. L’accordo è stato trovato e ufficializzato sabato fra l’ex tecnico del Pietrasanta e il d.s. Gabriele Ulivi, ancora arrabbiato con il Viareggio per lo “scippo” di Alessandro Pierini. Ecco le prime parole ufficiali del nuovo tecnico a almanaccocalciotoscano.it. “Sono contentissimo di questa scelta – dice Della Bona – perché si tratta di una piazza importante, ambiziosa e storica: è decisamente il massimo cui potessi ambire. Mi hanno prospettato un campionato di vertice per essere protagonista. Già derby con il Forte? Beh, loro vogliono costruire una grande squadra e a noi piacerebbe poter essere al loro livello: magari fossimo solo noi due a giocarci il campionato! Noi non vogliamo stravolgere una squadra già buona, cercheremo di cambiare il meno possibile ma se possibile di migliorarla dove si può. I Tosi e Pieroni? In linea di massima vorremmo tenerli ma dobbiamo ancora parlarci. Poi andremo a cercare due o tre giocatori di qualità, ma ancora è presto per fare nomi o dire in quali ruoli: dipende un po’ dalle occasioni che il mercato propone. Avrei voluto portare a Camaiore Brizzi che ho avuto con me a Pietrasanta: è un pezzo da 90 ma ha scelto, purtroppo per me, Marina La Portuale. Infine voglio ringraziare per questi due anni Pietrasanta: mi sono lasciato benissimo con l’ambiente e non smetterò mai di ringraziarli per l’opportunità chi mi offrirono due anni fa. Mi dettero una grande possibilità che spero di ave ripagato”.

CUOIOPELLI

Sarà Carlo Caramelli il nuovo tecnico della Cuoiopelli? Mercoledì potrebbe arrivare l’ufficialità dopo la riunione del consiglio che dovrà anche decidere il nome del nuovo presidente, il successore di Angelo Teglia. La scelta del d.s. Alessandro Donati sembra ormai fatta ma ancora c’è da limare qualche dettaglio che possa riportare ad allenare dopo un paio di anni di stop il tecnico nativo proprio di S.Croce sull’Arno. Se dovesse saltare l’accordo con Caramelli, ecco che potrebbe tornare di moda il clamoroso ritorno di Andrea Cipolli: al momento, se dovessimo stilare delle percentuali, Caramelli ha l’80% di possibilità di allenare la squadra del proprio paese (dove cominciò ad allenare quasi venti anni fa), Cipolli il 20%. La squadra, comunque, non verrà rivoluzionata: la speranza è quella di confermare o magari migliorare il sesto posto di quest’anno.

PORTA ROMANA
Sta sempre alla finestra il Porta Romana del d.s. Lorenzo Taiti. La società dell’Oltrarno ha già confermato gran parte della rosa di quest’anno, ma visto che l’intenzione è quella di migliorare il piazzamento di questa stagione ecco che si cerca quelle due/tre pedine per impreziosire la rosa a disposizione del confermato tecnico Salvatore De Carlo. Innanzitutto, le conferme faranno ancora parte del Porta Romana Andrea Santini (89), Niccolò Chiarelli (87), Andrea Ciolli (91), Gianluca Conti (87), Salvatore Sabia (87), Giovanni Pomo (91), Simone Olivieri (83) e Tommaso Bercigli. In realtà però Sabia deve ancora risolvere qualche problema di lavoro e ci sono ancora dubbi sul recupero del portiere: entro un mese Taiti dovrà avere una risposta da Bercigli. Solo dopo deciderà se cercare un portiere (Alberto Colombo 88?); di sicuro invece si cercano due centrocampisti (nomi possibili quelli di Tomas Nardoni 80 e Jury Giuseppe Raimondo 86). Difficile che resti Niccolò Bianchi (87), mentre è stato dichiarato incedibile Leonardo Torrini (96), esterno destro di centrocampo richiestissimo dal S.Giovanni V.

SESTESE

Enrico Gutili resterà sulla panchina della Sestese. Ormai non ci sono più dubbi sulla conferma del tecnico ex Scandicci: le possibilità che Gutili salga di categoria infatti sono praticamente svanite. Il tecnico è reduce da anni positivi e non vuole salire in D giusto per farlo, accettando una situazione complicata o poco chiara (come sembra essere S.Giovanni, tanto per fare un nome). Non cambierà quindi la panchina della Sestese, ma cambierà invece (e molto) la squadra. Ci sono infatti diversi problemi sulle riconferme: Daniele De Felice (93) non può più allenarsi di pomeriggio e dovrà quindi essere ceduto, stessa sorte per il forte mediano Leonardo Francini (92) che per un cambio d’università deve rinunciare agli allenamenti pomeridiani; non ci sarà più nemmeno il centrocampista Lorenzo Morelli (95), impossibilitato ad allenarsi ancora a Sesto per la distanza che lo separa da casa, Fucecchio. Due, infine, i prezzi pregiati del settore giovanile destinati a lasciare Sesto: l’ ala mancina Filippo Vezzi (92) è richiesto da Montecatini e S.Giovanni V. (ma dovrebbe andare proprio in Valdarno), mentre il terzino sinistro Enrico Pelagatti (96) è già passato ufficialmente al S.Giovanni V. in prestito.