a
  • No products in the cart.

Eccellenza – E’ già super sfida fra Montevarchi e S.Donato

Saranno le due grandi attese protagoniste del prossimo Girone B di Eccellenza: Aquila Montevarchi e S.Donato Tavarnelle, appena giunte in categoria… da strade diverse! Facciamo il punto dei movimenti di mercato delle due società.

AQUILA MONTEVARCHI
Una settimana di riflessione: è quella che si è presa il Montevarchi a caccia dei giocatori per completare la rosa. Le ambizioni restano anche per il prossimo campionato di Eccellenza ma la società non vuole affatto svenarsi (vedi l’assalto fallito a Samir Lacheheb del Montecatini) e quindi sta soppesando con grande attenzione i prossimi colpi. Si punta innanzitutto a un difensore di categoria superiore: l’obiettivo era stato individuato in Gianluca Nocentini (78) della Robur Siena che però ha già poi scelto i cugini di S.Giovanni. Non sembra esserci fretta per la scelta del nuovo leader del reparto arretrato che potrebbe arrivare anche nei primi dieci giorni di Luglio. Si cerca poi un portiere giovane e qui la trattativa è aperta con lo Scandicci per Leonardo Casini (96) o per Lorenzo Cecchi (96). Se poi arrivasse l’occasione giusta, il Montevarchi di Tiziano Casucci potrebbe anche regalare ad Atos Rigucci un’altra punta.

S.DONATO TAVARNELLE
Sarà un S.Donato nuovo di sana pianta quello che darà l’assalto al prossimo campionato di Eccellenza. Sono infatti solo due i giocatori confermati della scorsa, disastrata, stagione e cioè i difensori Matteo De Simone (87) e Francesco Frosali (93), oltre al giovane portiere Giacomo Milanesi (96). Seguiranno poi da S.Gimignano il d.s. Aleandro Aiazzi e il tecnico Fabio Ercolino i vari Federico Mandorlini (77), Massimo Bandini (85), Matteo Caponi (87), Albi Qehajaj (93) e Mattia Paparelli (93), trattative già note peraltro. Per completare la squadra si cercano almeno due giovani del 1997 e soprattutto un centrocampista e due punte. Per quanto riguarda il mediano, una volta che Damiano Mitra (85) ha deciso di non restare nonostante fosse confermato (e ha poi scelto Poggibonsi, che ha battuto la concorrenza di Montecatini e Colligiana), ecco che l’obiettivo numero 1 è Tomas Nardoni (80): la trattativa è a buon punto, ma ancora non c’è la fumata bianca. Per l’attacco sono saltate le trattative per le prime punte Franco Ferrari (95), di proprietà dello Scandicci che lo ha girato (dopo Castelfiorentino) al Ponsacco, e Gianluca Porricelli (81) del Città di Castello, si cercano quindi altri nomi ma c’è grande riserbo. Per la seconda punta, i nomi più probabili restano quelli di Diego Cubillos (85) dello Scandicci e Simon Reider Rodriguez (88) del Castelfiorentino. La società inoltre sarebbe intenzionata a presentare domanda di ripescaggio ma, visti i probabili pochi punti del S.Donato in graduatoria, solo all’ultimo istante verrà presa una decisione. Il S.Donato nella prossima stagione giocherà le gare casalinghe a Tavarnelle, visto che il campo di S.Donato in Poggio è in corso di rifacimento. Infine, una notizia in uscita: il giovane esterno Matteo Saccà (94) si è accordato con lo Scandicci e resterà quindi in D.