a

Il nostro LIVE – Diretta degli spareggi play-off di Eccellenza

Un Mercoledì da Leoni! Torna in campo la Categoria Regina con due partite “chiave” per la promozione in serie D: nel triangolare per la promozione diretta, il Tau Altopascio cerca riscatto contro il Figline, mentre fra le vincenti dei play-off la Lastrigiana “debutta” in casa contro la Cuoiopelli. Ecco gli aggiornamenti delle due partite:

ECCELLENZA Triangolare per la serie D – Giornata 5 ore 17
Tau AltopascioFigline 5-1
TAU ALTOPASCIO: Di Biagio, Pratesi (72′ Fazzini) Quilici, Anzilotti (80′ Granito), Mancini, Carani, Antoni, Niccolai, Mengali, Doveri, Benedetti R. (86′ Lucchesi). A disp.: Bacci, Pardini, Benedetti G., Menconi, Fattorini, Falorni. All.: Pietro Cristiani.
FIGLINE: Burzagli, Bettoni (46′ Zellini), Benvenuti, Degl’Innocenti, Saitta, Orpelli, Fioravanti (22′ Calosci), Privitera, Marabese, Minocci, Vezzi. A disp.: Simoni, Gori, Grandi, Mirante, Sesti, Bouhamed, Pilati. All.: Marco Becattini.
ARBITRO: Giuseppe Merlino di Pontedera, coad. da Maicol Cinotti di Livorno e Samuele Michele Scellato di Prato.
RETI: 39′ rig. Vezzi, 53′ aut. Benvenuti, 81′ Benedetti 90′ Mancini, 93′ Doveri, 94′ Niccolai.
NOTE: Angoli 3-3. Ammoniti Doveri, Becattini, Privitera, Carani, Bettoni, Degl’Innocenti, Quilici, Vezzi, Orpelli. Recupero 3’+5′.
Pomeriggio ventoso ma soleggiato ad Altopascio: la tribuna è gremita e c’è grande attesa per un match decisivo. Parte forte la squadra di Cristiani, sospinta dal vento, creando subito al 4′ una buona occasione creata da Niccolai per Mengali, murato dalla difesa gialloblù. All’11’ risponde il Figline con una punizione di Vezzi dal limite, alta sulla traversa.  La difesa del Tau, sorprendentemente a 5, traballa un po’ e al 18′ Vezzi vince un duello aereo al limite, ma poi calcia in modo troppo precipitoso e mette a lato. Al 24′ un altro errore difensivo del Tau (stavolta di Quilici) innesca Marabese il cui destro dal limite fa la barba al palo. In questa fase meglio il Figline, dopo i primi dieci minuti favorevoli al Tau. Al 27′ si rivede in avanti la squadra locale con un’iniziativa di Doveri, sinistro non lontano dal bersaglio grosso. Un minuto dopo su lancio dalla sinistra Benedetti ci prova con un pallonetto sull’uscita di Burzagli che non centra la porta, la difesa gialloblù spazza via la minaccia. Al 39′ cross di Privitera dalla destra per Vezzi che viene affossato nettamente da Carani. Rigore piuttosto netto che Vezzi segna incrociando il sinistro, Di Biagio può solo intuire la traiettoria. Prova a reagire il Tau. Combinazione Doveri-Mengali-Doveri ma il tiro del numero dieci viene neutralizzato da Burzagli. Si va al riposo sul vantaggio degli ospiti che in questo momento sarebbero promossi in serie D. Riparte bene il Tau ad inizio ripresa, al 54′ Antoni premia l’inserimento di Niccolai sulla sinistra, cross teso e insidioso che Benvenuti devia nella propria porta: 1-1. Subito dopo Doveri impegna severamente Burzagli all’altezza del primo palo. Secondo tempo però poi avaro di occasioni da gol. Doveri e Niccolai sembrano i più ispirati e provano ad innescare Mengali e Benedetti, ma Saitta e compagni hanno sempre la meglio… Dopo venti minuti di buone trame del Tau, che lasciano però inoperoso Burzagli il Figline si risistema bene in campo alzando il proprio baricentro e non concedendo più niente alla squadra di Cristiani che pare stanca. Da segnalare il lavoro “sporco” di Vezzi, che al 70′ prova anche a sorprendere Di Biagio da distanza siderale (con poca fortuna), che riesce a fare salire e sistemare la squadra. All’ 81′ errore improvviso, fatale, in fase di rilancio di Privitera, che rimette la palla a centro area su un lancio apparentemente innocuo, Benedetti si inserisce a mille all’ora e fredda Burzagli da due passi. Un minuto dopo il Tau segna anche il terzo gol con una bellissima azione di Antoni, palla per Granito che serve Benedetti, invece che tirare il numero undici serve Mengali che mette dentro, ma l’arbitro annulla in maniera molto dubbia. Nel finale il Figline cede di schianto e subisce tre gol in quattro minuti, prima con una punizione di Mancini, poi con due frittate difensive che consentono a Doveri e poi Niccolai di segnare a porta sguarnita.
Dato il regolamento, domenica a Livorno si deciderà tutto. Queste la possibilità: con una vittoria del Livorno, sarebbero labronici e Figline a festeggiare la promozione In D, con un pareggio Tau promosso in D per miglior differenza reti e spareggio domenica 22 in campo neutro fra Figline e Livorno, infine con una vittoria del Tau, lucchesi e Figline in D con il Livorno agli spareggi fra le seconde d’Eccellenza.

CLASSIFICA (tra parentesi le gare giocate): Figline 5 (4), Livorno 4 (3), Tau Altopascio 4 (3)
Le prime due salgono direttamente in serie D; la terza va agli spareggi nazionali fra le seconde d’Eccellenza
PROSSIMO TURNO: Domenica 15/5 ore 17 Livorno-Tau Altopascio

ECCELLENZA Triangolare fra vincenti play-off – Giornata 2 ore 15
Lastrigiana-Cuoiopelli 1-2
LASTRIGIANA: Fedele, Barzini, Corradi, Lenzini (75′ Crimi), Calonaci, Biondi, Terzani (71′ Francini), Leoncini, Bianchi M. (88′ Calvetti), Alecce (75′ Del Pela), Silva Reis. A disp.: Giannini, Borgioli, Bianchi R., Querci, Pierattini. All.: Rossano Bartalucci.
CUOIOPELLI: Lampignano, Accardo (81′ Boghean), Martinelli, Balduini, Martini (75′ Passerotti), Bagnoli (65′ Giordano), Chelini, Borselli, Rossi, Cavallini, Dal Poggetto (65′ Baroncini). A disp.: Lensi, Dunga, Birindelli, Conforti, Iannello. All.: Davide Marselli (squalificato, in panchina Roberto Falivena).
ARBITRO: Giovanni Curcio di Siena, coad. da Davide Tranchida di Pisa e Matteo Bertelli di Firenze.
RETI: 1′ Rossi, 27′ rig. Bianchi M., 71′ Cavallini
NOTE: Ammoniti Calonaci, Martinelli, Martini, Cavallini, Chelini. Al 71′ Fedele respinge un rigore di Cavallini.
La Cuoiopelli vince di misura alla Guardiana, senza poterne gioire in pieno: la differenza reti sfavorevole già pregiudica la possibilità di aggiudicarsi il triangolare play-off. Se ne rallegra il Terranuova Traiana, che domenica prossima attende la Lastrigiana, forte dei due risultati su tre buoni per proseguire verso gli spareggi nazionali. L’eventuale successo dei ragazzi di Bartalucci, invece, sarebbe comunque interlocutorio, rimandando il verdetto ad uno spareggio in campo neutro, fra le stesse due formazioni. Al campo della Lastra si gioca in un pomeriggio assolato che sfiora i 30°. Neanche il tempo di sistemarsi in campo che la Cuoiopelli è in vantaggio: Accardo interrompe la prima manovra imbastita dalla Lastrigiana e lancia lungo, Dal Poggetto sguscia oltre i difensori e dall’interno dell’area colpisce in diagonale, Fedele in uscita sporca la conclusione ma il pallone continua la sua corsa verso la porta, Rossi in spaccata è in anticipo e insacca sottomisura. Il cronometro segna 50 secondi trascorsi. I locali hanno subito l’occasione di rimettersi in carreggiata, al 3′ Corradi centra da sinistra, Silva Reis colpisce al volo, palla di poco alta. Seguono al 12′ un tiro improvviso di M. Bianchi a finalizzare una manovra insistita dei compagni, che scende di poco oltre la traversa, e 1′ dopo una girata di testa di Silva Reis su combinazione fra Leoncini e Corradi, ancora alta, complice forse una deviazione di Lampignano che l’arbitro non ravvisa. Al 17′ manovra di alleggerimento della Cuoiopelli, ariosa nello sviluppo ma imprecisa nell’ultimo passaggio, il cross di Accardo è fuori misura. La Lastra si affida ai rilanci che Silva Reis spizza di testa, Bianchi gli giostra vicino e cerca di sottrarsi alla morsa di Balduini e Bagnoli che lo raddoppiano negli spazzi centrali. Al 20′ Silva Reis calcia una punizione per fallo di Martini su Bianchi, tiro radente ma debole che la barriera devia in corner, Lampignano fa suo il pallone che spiove dalla bandierina. Gli ospiti tornano pericolosi al 23′ con un diagonale di collo destro dall’interno dell’area di Cavallini, il pallone esce di poco sul palo più vicino. Al 26′ si torna in equilibrio: Calonaci rilancia su M. Bianchi che difende palla dall’attacco di Martinelli, sulla sua torsione verso la porta l’esterno della Cuoio ne incrocia fallosamente la corsa, l’arbitro a due passi indica subito il dischetto e lo ammonisce. Lo stesso M. Bianchi trasforma il rigore spiazzando Lampignano. Al 32′ s’invola Alecce e costringe Martini al fallo da ammonizione, mentre al 38′ conclude ancora M. Bianchi, ma debole e centrale, facile per il portiere. La Cuoiopelli porta nuove insidie al 39′ con l’affondo di Martinelli che riceve da Borselli e mette in mezzo a pelo d’erba, Calonaci fa buona guardia e libera. Al 42′ Lampignano respinge un corner affilato di Lenzini, quindi abbranca in presa il traversone che scaturisce dal fronte opposto. Si va al riposo sull’1-1. Nella ripresa da annotare in avvio il colpo di testa di Balduini su angolo di Cavallini, Fedele sorveglia senza affanni, e la replica di M. Bianchi che manca la deviazione volante dal limite su cross di Terzani. Lo stesso M. Bianchi al 54′ calcia sulla barriera una punizione invitante, sulla respinta calcia poi alle stelle. Un appoggio impreciso di Accardo origina al 57′ una ripartenza ficcante di Leoncini, Corradi viaggia sulla sinistra e porge a Silva Reis, destro rasoterra che Lampignano devia in tuffo con bravura. La gara vive una fase più confusa, il ritmo elevato sfocia in frequenti capovolgimenti e giocate imprecise, mentre Calonaci merita a sua volta il giallo per un intervento scomposto su Cavallini. Al 65′ cross di Terzani, Silva Reis cerca la deviazione in tuffo e sfiora appena, una deviazione manda in corner, dalla bandierina Alecce calcia alto per tutti. Al 70′ la Cuoio torna avanti: cambio di fronte da destra, Borselli riceve e, complice un rimpallo a favorire uno scambio stretto, s’infila in area trovando l’inciampo in Calonaci; rigore solare, va sul dischetto Cavallini, Fedele si distende sulla sinistra e respinge, ma Cavallini è il più lesto a ribadire in gol: 2-1 Cuoiopelli. La Lastrigiana immette forze fresche e si riversa in avanti, la Cuoiopelli cerca di graffiare di rimessa per trovare il gol che la manterrebbe in corsa. All’80’ M. Bianchi fionda un diagonale a mezza altezza, Lampignano tocca quanto basta per togliere la palla dallo specchio e mette in corner; sullo spiovente di Leoncini dalla bandierina, impatto forte e pulito di Del Pela – dentro per Alecce al 75′ – che di testa scuote in pieno la traversa. Gli ospiti non si limitano a difendere, e poco dopo Martinelli sfiora il tris deviando in scivolata a fil di palo un traversone da palla inattiva ben calibrato da Cavallini. La Lastra ci prova in tutti i modi, Lampignano alza sulla traversa un tiro cross di Leoncini, la difesa ribatte su tiro di Del Pela e sbroglia poi una mischia scabrosa, Francini conclude a lato, Silva Reis incrocia di testa una punizione di Leoncini – siamo già al 91′ – fuori sul palo lungo. Gli ultimi sussulti vedono la Cuoiopelli pericolosa con una rovesciata in area di Balduini, palla fuori, e con un sinistro a incrociare di Cavallini, un paio di metri a lato. Le speranze lastrigiane si spengono sulla conclusione telefonata di Calvetti, facile preda di Lampignano. Nella Lastrigiana molto efficace l’asse Corradi – Leoncini, Silva Reis oggi meglio in rifinitura che sotto porta, anche M. Bianchi, rigore a parte, non ha trovato il guizzo vincente. Per la Cuoiopelli Cavallini e Lampignano su tutti, bene Balduini e Bagnoli a presidio degli spazi centrali, valide le sovrapposizioni di Martinelli. Curcio di Siena ha diretto con qualche esitazione, puntuale comunque nelle situazioni decisive.
Edoardo Novelli

CLASSIFICA: Terranuova Traiana 3 (1) e Cuoiopelli 3 (2), Lastrigiana 0 (1)
La prima classificata accede agli spareggi nazionali fra le seconde d’Eccellenza
PROSSIMO TURNO: Domenica 15/5 Terranuova Traiana-Lastrigiana

Tornerà invece in campo domenica prossima 15 maggio il triangolare per la salvezza con la sfida fra Castelfiorentino e Baldaccio Bruni.

Clicca qui per il LIVE delle semifinali di Coppa Italia di serie D

Scarica ora la nuova App dell’Almanacco del Calcio Toscano

Ordina qui il nuovo Almanacco del Calcio Toscano 2021