a
  • No products in the cart.

Eccellenza – Rinvio Baldaccio-Montevarchi. La nota ufficiale della società anghiarese

La partita Baldaccio Bruni Anghiari-Aquila Montevarchi è stata rinviata a data da destinarsi per motivi di ordine pubblico. Il confronto valevole per la 14° giornata del campionato di Eccellenza Toscana (Girone B) si sarebbe dovuto giocare domani al “Saverio Zanchi” di Anghiari, ma verrà recuperato probabilmente entro il 4 gennaio e si disputerà quasi sicuramente allo stadio “Buitoni” di Sansepolcro.
La conferma definitiva è arrivata ieri in tarda serata a seguito della decisione presa dalla Prefettura di Arezzo che prevedendo la presenza di una cospicua rappresentanza di tifosi valdarnesi ha evidenziato che l’impianto sportivo anghiarese “risulta inadeguato a ospitare la tifoseria ospite” vista l’assenza di percorsi separati per le due tifoserie e per l’assenza di settori, spalti e divisori che consentano di mantenere separate le due tifoserie. Pertanto secondo la Prefettura le condizioni generali dell’impianto sportivo non consentono di mantenere in sicurezza lo svolgimento dell’incontro per la possibilità di contatto fra le opposte tifoserie. Sede prevista per il recupero del match lo stadio “Buitoni” di Sansepolcro.
Questa la nota ufficiale della Baldaccio Bruni Anghiari dopo la decisione. “Al Saverio Zanchi nel corso degli anni sono passate altre tifoserie blasonate e importanti come quelle di Sangiovannese e Pistoiese. In entrambi i casi non sono stati sollevati problemi e tutto si è svolto regolarmente. Cosa c’è ora di diverso? Lette inoltre le motivazioni del Prefetto non riusciamo a capire perché la decisione è stata presa proprio in riferimento ad Anghiari, dove esiste un impianto similare a quello degli altri stadi di questa categoria. Senza poi considerare che gli ingressi separati ed i divisori sono obbligatori soltanto in categorie superiori e che il nostro stadio è a norma per ospitare i confronti di Eccellenza. La società intende esprimere dispiacere e rammarico per questa decisione. Le perplessità derivano non solo dalla decisione stessa, che penalizza sia la Baldaccio che il paese di Anghiari, ma anche perché ci è stata comunicata a meno di quarantotto ore dallo svolgimento del match”.