a

Coppa Italia Eccellenza – Ercolino: “Ci vorrà un’impresa”

La tensione sta salendo, la squadra è pronta e arrivano buone notizie dall’infermeria: così si sta avvicinando all’andata dei quarti di finale della Fase Nazionale della Coppa Italia di Eccellenza il S.Gimignano di Fabio Ercolino. Di fronte ci sarà un avversario molto ostico, il Città di Castello, che in virtù del (netto) primo posto in classifica nell’Eccellenza umbra vanta i favori del pronostico. Ma il Sangi ha un sogno da inseguire e, sostanzialmente, non ha niente da perdere. Proprio con il tecnico fiorentino facciamo il punto a 24 ore dal match del “Bernicchi”.
“Ci siamo allenati anche ieri pomeriggio e la squadra sta bene – spiega Ercolino – Fortunatamente arrivano buone notizie dagli infortunati: infatti, a meno di ricadute nelle ultime ore (tocco ferro!), dovrei recuperare sia Baccini che Federico Borri, mentre decideremo all’ultimo minuti sull’utilizzo di Cicali. In pratica, l’unico assente sicuro sarà il giovane Bruno. Avrò quindi ampia scelta e questo mi conforta perché non avendo una rosa ampia, avere per lo meno tutti a disposizione mi fa stare più tranquillo”.
Cosa ne pensa dell’avversario di domani, il Città di Castello?
“È una grande squadra, c’è poco da aggiungere. Si tratta di una compagine costruita per salire in serie D, a differenza nostra. Per noi è un turno proibitivo, ci vorrà un’impresa per passare il turno. I itifernati sono molto forti in attacco, hanno realizzato oltre 50 gol nella stagione! Ma qualcosa dietro concedono e se saremo bravi a sfruttare quelle poche occasioni, potremo avere qualche chance. Al “Bernicchi” sono fortissimi, vincono spesso 2-0 e 3-0: se riuscissimo a segnare un gol, sarei molto contento”.
Moralmente, come arriva la sua squadra a questo match?
“Caricatissima! I ragazzi hanno sempre creduto molto in questa Coppa e di mercoledì siamo sempre riusciti a dare il meglio, magari sacrificando qualcosa nell’impegno domenicale. Abbiamo una forte convinzione e abbiamo voglia di arrivare fino in fondo, sapendo che alla fine il premio potrebbe essere quello della promozione in Serie D . Stanchi? No, credo di no: si tratta di usare al meglio le nostre energie, ma penso soprattutto alle energie mentali, più che a quelle fisiche, che non mancano”.
E allora in bocca al lupo, Sangi!

Domani il nostro sito seguirà in diretta il match del “Bernicchi” con un inviato nello stadio umbro e aggiornamenti costanti sul nostro portale: seguiteci!