a

Serie D – Il Savona resta in Lega Pro. Ecco i nuovi gironi di D

La Corte Federale D’Appello ha ufficializzato le sentenze relative ai procedimenti istruiti dalla Procura Federale sulla base delle attività istruttorie avviate dalle Procure della Repubblica di Catania e Catanzaro. Parzialmente accolto il ricorso del Catania e ridotta da 12 a 9 punti la penalizzazione da scontare nel campionato di Lega Pro 2015/2016. Accolto parzialmente anche il ricorso presentato dal Savona, che per la prossima stagione dovrà scontare una penalizzazione di 6 punti nel campionato di Lega Pro (quindi niente retrocessione in D). Dovrà scontare una penalizzazione di 6 punti nel campionato di Lega Pro anche il Teramo, a cui è stato revocato il diritto di richiedere l’ammissione al campionato di Serie B, diritto acquisito dalla società Ascoli Picchio 1898. Sono stati parzialmente accolti anche i ricorsi del Procuratore federale avverso le incongruità delle sanzioni inflitte a Torres e Vigor Lamezia, retrocesse in Serie D.
Cosa cambia in D? Cambia che la Fezzanese resta nel Girone A con le altre liguri (al posto del Savona, appunto) e il Gubbio è la 18ª squadra del Girone E. Ecco il riepilogo per quanto riguarda le toscane di D: Fortis Juventus nel Girone D (a 20 squadre) con 12 emiliane e 7 venete, il Grosseto nel Girone G con 8 sarde e 9 laziali, tutte le altre toscane (Gavorrano, Jolly Montemurlo, Massese, Montecatini, Olimpia Colligiana, Pianese, Poggibonsi, Ponsacco, Scandicci, Sangiovannese, Viareggio e Ghivizzano) nel Girone E con le 5 umbre, fra cui ovviamente il Gubbio che invece sperava nel ripescaggio in C.