a
  • No products in the cart.

Serie D Girone E – Le cronache di oggi domenica 19 dicembre

Follonica Gavorrano e Poggibonsi tengono il passo del San donato vincendo con UniPomezia e Pro Livorno (sempre più fanalino di coda); sconfitta amarissima per la Sangiovannese all’ultimo tuffo a Civita Castellana. Ecco le cronache dei tre match di questa domenica pomeriggio:

SERIE D Girone E –
Giornata 15
Flaminia C.-Sangiovannese 3-2

FLAMINIA C.: Sordini, Staffa (78’ Massaccesi), Carta, Santovito, Garufi, Gasperini, Sirbu, Paun, Sciamanna (58’ Ingretolli), Sarritzu (58’ Ortenzi), Ancillai. A disp.: Opara, Battistelli, Colalelli, Lazzarini, Barduani, Celentano. All.: Nofri
SANGIOVANNESE: Cipriani, Migliorini, Moruzzi (78’ Bencini), Nannini, Fanetti, Milani, Giannini (46’ Fantoni), Baldesi, Polo, Bellini (89’ Lorenzoni), Di Vito (87’ Fabbrini). A disp.: Fabiani, Grazzini, Minghi, Fabbrini, Nannoni, Fumelli. All.: Iacobelli
ARBITRO: Diego Castelli di Ascoli Piceno, coad. da Zef Preci di Macerata e Roberto Maroni di Fermo.
RETI: 18′ Sciamanna, 46′ e 88′ rig. Polo, 53′ Gasperini, 94′ Ingretolli
NOTE: Ammoniti Ingretolli, Santovito, Ortenzi, Staffa, Massaccesi. Espulso al 72’ Milani.
Sconfitta amarissima per la Sangiovannese che aveva recuperato due volte lo svantaggio ma si è fatta beffare al 94’ dal Flaminia. La squadra di Iacobelli, in completo azzurro, con Di Vito a supporto di Bellini e Polo, su un terreno in pessime condizioni si fa pericolosa al 12’: da spiovente d’angolo l’estremo laziale Sordini corre più di qualche pericolo. Il Flaminia risponde al 17′: la conclusione di Sarritzu è sul fondo. Un minuto dopo vantaggio locale: cross dalla sinistra, difesa immobile e Sciamanna anticipa Cipriani. La Sangio reagisce e attacca a testa bassa, senza però grandi idee. Ci pensa ancora il solito Cipriani a tenere i suoi in partita al 27’: liscio di Moruzzi, Sarritzu conclude a colpo sicuro e il portierone compie un autentico miracolo. Al 38′ mischia furibonda in area laziale, un difensore di casa allontana come può. Nella ripresa, entra Fantoni al posto di Giannini con Di Vito che torna a centrocamp:oil pari arriva subito al 3’ con Polo grazie a un rimpallo su cross di Bellini. Ma cinque minuti dopo ancora vantaggio locale: punizione dalla destra di Sirbu, Gasperini tocca di quel tanto che basta per cambiare il risultato. Al 72’ la Sangio è in dieci per un colpo proibito a un avversario a palla lontana di Milani: che ingenuità! All’80’ tiro di Paun che fa la barba al palo, fuori di poco il pallone. All’88’ ecco il 2-2: fallo di mano in area, dal dischetto Polo sigla la doppietta personale. Ma nell’ultimo dei cinque di recupero, buco di Fanetti, Ingretolli castiga i valdarnesi solo davanti a Cipriani: 3-2! (FONTE: da forzasangio.it)

Poggibonsi-Pro Livorno Sorgenti 2-1
POGGIBONSI: Pacini, Rimondi, Ponzio (46’ Manfredi), Mazzolli, Cecchi, Borri, Simoncini (46’ Poggesi), Muscas, Mazzolli, Bellini (46’ Donati), Regoli, Riccobono (89’ Barbera). A disp.: Cicali, De Vitis, Minucci, Cioni, Ballerini. All.: Calderini.
PRO LIVORNO SORGENTI: Blundo, Solimano, Samba (82’ Donatini), Salemmo, Cavalli, Videtta, Bertini (57’ Bertelli), Costanzo (91’ Rossi G.), Canessa, Tartaglione, Baracchini. A disp.: Rossi F., Figioli, Solari, Lotti, Stringara, Filippi. All.: Stringara.
ARBITRO: Fabrizio Carsenzuola di Legnano, coad. da Manuel Cavalli di Bergamo e Carlo Farina di Brescia.
RETI: 28′ Costanzo, 59′ Manfredi, 73′ Muscas.
NOTE: Ammoniti Salemmo, Bellini, Videtta, Costanzo. Angoli 9-4. Recupero 0’+4’.
Il Poggibonsi non conosce ostacoli: rimonta e supera la Pro Livorno e resta in scia della capolista San Donato. Al 5′ Videtta calcia a giro su palla inattiva: Pacini controlla la sfera sfilare a lato. Al 7′ Baracchini sfonda centralmente, si gira e sferra la conclusione dal limite, Pacini blocca. I locali rispondono al 9′: invito dalla destra di Rimondi, frustata di testa di Bellini, che sovrasta Samba, pallone alto. Ancora al 13′: calcio d’angolo di Riccobono, possente stacco aereo di Borri e sfera che accarezza l’esterno della rete. Subito dopo suggerimento con il contagiri di Borri per Regoli, slalom insistito dell’attaccante giallorosso, che non riesce a trovare il pertugio per il tiro, arriva poi a rimorchio Mazzolli, la cui botta viene sporcata sul fondo. Al 26′ Regoli in un fazzoletto si destreggia e apre il fuoco da posizione decentrata: facile la presa di Blundo. Poi improvviso il vantaggio dei livornesi su azione di contropiede: Pacini si distende sul piazzato di Canessa, il pallone arriva a Costanzo che in corsa segna il goal labronico. Il Poggibonsi reagisce e al 33′ bordata di Riccobono, attento Blundo poi sulla ribattuta Simoncini è in ritardo e non riesce a correggere in rete. Nella ripresa subito il palo del Poggibonsi: la punizione ben calibrata di Riccobono si stampa sul legno sinistro e torna in campo. Poco dopo azione personale di Donati, che dalla destra sterza e calcia in porta, l’estremo difensore ospite Blundo alza sopra la traversa; sull’angolo successivo Regoli impatta la sfera con leggerezza e il fendente esce strozzato. Al 13’st percussione di Regoli, tiro cross sul quale Manfredi viene anticipato all’ultimo istante. Ma il gol arriva subito dopo: Riccobono riceve e sferra un siluro potentissimo, deviato dal mucchio livornese, sulla ribattuta Manfredi deposita in porta l’1-1. Al quarto d’ora il portiere Blundo si supera sulla sberla di Regoli. Ancora un intervento strepitoso del portiere Blundo al 17’ sul fendente di Regoli indirizzato all’incrocio. Il Poggibonsi accelera: al 20’st Riccobono vicino alla rete su calcio di punizione a giro. Il vantaggio è nell’aria e arriva al 28’st: tiro dalla bandierina di Riccobono, sul secondo palo spunta Muscas, che di testa infila Blundo. Il Leone la ribalta e fa festa.

Unipomezia-Follonica Gavorrano 0-2
UNIPOMEZIA: Afonso, Cruciani (40’ Valle), De Iulis An., Ilari, Lupi, Panini, Ramceski, Santese (46’ Di Battista), Schiavella, Siani, Suffer. A disp.: Beccaceci, De Iulis Al., Lo Schiavo, Modesti, Odero, Ronci, Tozzi. All.: Centioni.
FOLLONICA GAVORRANO: Ombra, Coccia, Dierna, Mugelli (71’ Sylla), Fremura (14’ Gasco), Berardi, Lo Sicco, Arduini (79’ Rosini), Fontana (70’ Tascini), Ampollini, Giustarini. A disp.: Nannelli, Bruni, Del Rosso, Grifoni, Santapaola. All.: Bonura.
ARBITRO: Guerra di Venosa, coad. da Persichini e Singh di Macerata.
RETI: 8’ Coccia, 42’ Fontana.
NOTE: Partita giocata a porte chiuse allo stadio Tor Sapienza di Roma. Espulso Lupi.
Vince e convince l’UsFG in trasferta contro l’UniPomezia (0-2 il finale). Partita giocata alle 15 a porte chiuse allo stadio Tor Sapienza di Roma: non abilitato alla serie D infatti il terreno di gioco di Pomezia. Parte fortissimo l’UsFG, che da subito vuol tenere il passo del San Donato Tavarnelle e dell’Arezzo, tornate alla vittoria nell’anticipo di sabato, così come il Poggibonsi nella gara odierna. 8’ Gran gol di Coccia da fuori area, UsFG in vantaggio dopo un inizio di gara arrembante. 10’ Pericolo in area dell’UsFG, Ombra non rischia e devia il tiro dei padroni di casa in calcio d’angolo. 14’ Altra tegola per mister Bonura: esce Fremura per infortunio, entra il nuovo acquisto Gasco. 17’ Tiro da fuori di Lo Sicco, palla fuori di un soffio. 35’ Ci prova ancora Lo Sicco con un tiro-cross, la palla termina fuori. 42’ Raddoppio dell’UsFG, gol di Fontana su assist di Lo Sicco. 43’ Giustarini pericoloso, il suo tiro viene parato dal portiere. Il primo tempo termina con il doppio vantaggio per l’UsFG, che ha creato un maggior volume di gioco e di occasioni pericolose verso la porta dell’UniPomezia. 58’ Nella ripresa la prima azione pericolosa è condotta da Giustarini, nulla di fatto e punteggio ancora fermo sullo 0-2. 64’ Ci prova l’UniPomezia con due conclusioni, bravo Ombra che salva il risultato. 71’ Esordio per Sylla, che tenta subito la conclusione che termina fuori. 86’ Tascini tenta la conclusione da centrocampo, para il portiere. Bella vittoria per l’UsFG che, con due reti nel primo tempo e un secondo controllato senza troppi patemi, esce vincitrice da un campo comunque difficile. Nel dopo partita, fotografano così la sfida i grossetani. Mister Marco Bonura: «Abbiamo fatto una partita quasi perfetta. Loro ci hanno creato qualche pericolo, ma neanche più di tanto. Abbiamo approcciato bene sin da subito e abbiamo fatto gol, poi è arrivato anche il secondo e siamo riusciti a gestirla bene. Non abbiamo mai rischiato e abbiamo risposto bene alle vittorie di Arezzo e San Donato di ieri e quella del Poggibonsi di oggi, siamo tutti lì nel gruppone di testa. Oggi non era facile perché loro venivano da alcune vittorie consecutive e anche il campo era corto e stretto. Nonostante la classifica hanno buone individualità, ma siamo riusciti a concedere poco, bene così. Sui nuovi arrivi devo dire che Gasco è entrato bene nonostante fosse a freddo, dato che il cambio è arrivato dopo pochi minuti per l’infortunio di Fremura. Ma ha approcciato bene nonostante sia qua da poco e non abbia tantissimi minuti nelle gambe. Si deve inserire nel meccanismo, così come anche gli altri. Anche Sylla ha fatto bene e ha anche rischiato di fare gol, dobbiamo cercare di portarli in condizione pian piano e inserirli nel migliore dei modi». Presidente Paolo Balloni: «Abbiamo fatto un’ottima prestazione contro una bella squadra. La partita è stata combattuta ma abbiamo gestito bene e abbiamo fatto due gol bellissimi. Siamo contenti della gara dei ragazzi e adesso già pensiamo alla gara di mercoledì contro il Rieti, dove sarà importante fare altrettanto bene. Anche i nuovi si sono inseriti ottimamente. Fremura invece ha avuto un problemino all’adduttore, ma non dovrebbe essere nulla di grave».

Clicca qui per le cronache degli anticipi di sabato

Scarica ora la nuova App dell’Almanacco del Toscano

Ordina qui il nuovo Almanacco del Toscano 2021