a
Follonica Gavorrano: da sinistra Francesco Marcheggiani, Filippo Mugelli e Alain Fremura

Serie D – Follonica Gavorrano: stagione partita con il piede giusto

L’UsFG corre e suda sul campo del Capannino di Follonica. La preparazione è entrata ormai nel vivo, dopo i primi cinque giorni che hanno visto i ragazzi a disposizione di mister Marco Bonura e del suo staff mettere i primi litri di benzina nelle gambe per essere pronti a dare il massimo già dalle prime uscite ufficiali.
Intanto domani sera, alle 20,45 sul campo del Montevarchi, si terrà il primo allenamento congiunto e/o amichevole contro i padroni di casa. Il FollonicaGavorrano farà così la sua prima uscita precampionato che darà le prime indicazioni, mentre sia i nuovi elementi che i senatori della passata stagione sono già carichi per affrontare un nuovo emozionante anno.
«Dopo le vacanze è stato molto bello ritrovarci tutti insieme per i primi allenamenti – le parole di Francesco Marcheggiani – Sono molto contento di aver trovato ragazzi che già conoscevo e altri con cui ho giocato contro, ma anche ragazzi alle prime esperienze, è sempre un bell’aspetto di un gruppo. Poi a livello personale mi auguro di dare molto a questa squadra e di riuscire a raggiungere degli obiettivi importanti. Le prospettive sono molto buone».
Grande carica anche da parte di chi, come Alain Fremura, ha tanta voglia di essere protagonista dopo un’annata complicata a causa degli infortuni. «L’anno scorso è stata una stagione molto positiva per la squadra – dice – perché siamo riusciti a conquistare la Coppa Italia. Abbiamo fatto tanti sacrifici per raggiungerla e siamo stati ripagati, speriamo di ripeterci. Devo dire che i nuovi arrivati sono tutti bravi ragazzi a disposizione della squadra. Mi hanno dato subito un’ottima impressione, assieme ai ragazzi dello scorso anno puntiamo a diventare subito un gruppo forte per raggiungere i nostri obiettivi. A livello personale spero di trovare una mia continuità, perché lo scorso anno sono stato frenato dagli infortuni e dal Covid. Quindi ho tanta voglia di far vedere le mie qualità, soprattutto per il bene della squadra».
Anche Filippo Mugelli, unico elemento offensivo rimasto dalla passata stagione, vuole dimostrare tutto il suo valore. «L’ultima stagione è stata positiva – racconta – L’abbiamo conclusa nel migliore dei modi, ma adesso ripartiamo da zero. Sia a livello personale che di squadra spero di migliorare rispetto allo scorso anno. I nuovi arrivati sono tutti bravi ragazzi, speriamo di trovarci e di intenderci molto bene anche in campo».
Dopo un’accesissima asta degna di Christie’s, sono stati assegnati i numeri di maglia a tutti i giocatori che compongono la rosa biancorossoblù.
Il numero più ambito, a sorpresa, è stato il numero 11, andato alla fine sulle spalle di Lorusso, protagonista di un appassionante testa a testa con Mugelli, che ha ripiegato poi sulla numero 7.
Il numero 10 è invece stato assegnato a Khribech, mentre capitan Dierna indosserà la 5 come lo scorso anno.
Ecco tutti i numeri di maglia con i rispettivi giocatori: 1 Blundo, 2 Vecchi, 3 Fremura, 4 Martelli, 5 Dierna, 6 Del Rosso, 7 Mugelli, 8 Origlio, 9 Polo, 10 Khribech, 11 Lorusso, 12 Sandri, 14 Salma, 16 Pandimiglio, 17 Battistelli, 18 Cerrato, 19 Olivato, 20 Menghi, 21 Barlettani, 22 Ombra, 23 Diana, 24 Discepolo, 25 Cret, 27 Ampollini, 32 Marcheggiani, 77 Turini.

Clicca qui per ordinare il nuovo Almanacco del Calcio Toscano

Scarica ora la nuova App dell’Almanacco del Calcio Toscano