a

Mercato – Il triangolo Porta Romana-Ciolli-S.Giovanni V. …

È uno dei colpi di mercato sulla rampa di lancio. Dopo le due belle stagioni con il Porta Romana, Andrea Ciolli è finito sui taccuini di molte società, anche di serie D. Una di queste è senz’altro il S.Giovanni V. di Lorenzo Grazi che ha avvicinato nei giorni scorsi il biondo attaccante fiorentino, che però è attualmente vincolato (è un classe 1991) con il Porta Romana. S.Giovanni e Ciolli avrebbero anche trovato un accordo, ma senza passare dalla società arancionera che (per usare un eufemismo) non l’ha presa bene. Cosa succede ora? L’abbiamo chiesto ai diretti interessati del più classico triangolo di mercato.
Da S.Giovanni trapela ottimismo: forti dell’accordo (solo verbale, comunque) con il giocatore, i dirigenti valdarnesi sono convinti che alla fine prevarrà la volontà del giocatore e stanno alla finestra.
Andrea Ciolli, dal canto suo, preferisce non rilasciare dichiarazioni ufficiali e limitarsi a dire che “entro lunedì o martedì della prossima settimana la situazione troverà una soluzione definitiva. E l’interessamento di una piazza come S.Giovanni non può che farmi piacere”. Ciolli è legatissimo all’ambiente arancionero e non vuole urtare la sensibilità di nessuno ma la piazza di S.Giovanni e la categoria fanno gola…
Parole di fuoco arrivano invece dal Porta Romana, soprattutto dal d.s. Lorenzo Taiti. “Noi siamo una piccola società e non siamo S.Giovanni ma in questa vicenda ci è stato mancato di rispetto! Il giocatore ha già un accordo con noi, preso una decina di giorni fa. Ma quello che ci ha dato maggiormente fastidio è l’atteggiamento del S.Giovanni. Una volta saputo del loro interessamento, io ho chiamato Grazi (e non il contrario… e già questo…) che mi ha negato qualsiasi tipo di interessamento! Ci avevano già provato un mese fa con Torrini e ora lo fanno con Ciolli. Ciolli è vincolato ed è confermato dal Porta Romana. Punto. Avremmo anche potuto intavolare una trattativa, se si fossero approcciati in modo diverso, ma così facendo non vedo margini!”.
La sensazione è che la parola fine a questa vicenda non sia ancora stata messa…