a
Tito Marabese. forse il colpo più importante del mercato del San Miniato Basso

Eccellenza – San Miniato: per Targetti una squadra di grande qualità

Un organico di grande qualità per puntare in alto: il San Miniato si appresta a vivere una stagione da assoluta protagonista nella prossima Eccellenza. E, con la malcelata speranza di vedere il Livorno salire in serie D fin da questo agosto, potrebbe davvero essere l’anno buono per giocarsi le chance per salire di categoria. Le avversarie, in verità, sono tante e di qualità: dal Perignano di Matteo Niccolai, al Camaiore di Luca Polzella, fino alla Pro Livorno Sorgenti, protagonista del mercato negli ultimi giorni. Ma i giallorossi hanno lavorato molto e bene sul mercato costruendo una squadra che ha tante alternative e che può cambiare faccia anche nel corso della stessa partita.
La preparazione agli ordini del nuovo allenatore Claudio Targetti scatterà domani 1° luglio e si svolgerà la prima settimana in sede a San Miniato, poi dopo un giorno libero domenica 7 agosto, ecco che da lunedì 8 la squadra sarà in ritiro per una settimana (con allenamenti mattina e sera) all’Hotel Alexander di Vinci, presso la struttura gestita dall’ex allenatore giallorosso Luca Venturini. Insomma, c’è voglia di fare le cose per bene e lo si capisce soprattutto dall’organico allestito dal d.g. Maurizio Geri.
In porta il titolare sarà l’ex Cuoiopelli Alessio Lampignano (97), che non avrà però il posto assicurato perché per il gioco delle quote potrebbe essere avvicendato da Thomas Neri (04), ex Limite e Capraia, o da Duccio Fiornovelli (05) con Filippo Giannangeli (01) comunque a disposizione. La difesa, schierata secondo i dettami della linea a quattro, vedrà al centro due fra Alessio Sabatini (94), Alessandro Cela (96) e Giacomo Menichetti (89), utilizzabile anche come terzino sinistro. Sulle fasce spazio ai giovani con Mathias Boghean (03), ex Cuoiopelli anche lui, Niccolò Pagliai (02), Gabriele Romeo (03), Jacopo Scarselli (03) e Matteo Tigrano (04), tutti utilizzabili e da valutare.
A centrocampo il trio potrebbe essere composto da giocatori molto intercambiabili, fra i quali la scelta non sarà facile, vista l’alta qualità dei giocatori a disposizione: si va da Matteo Nolè (85) all’ex Montespertoli Alessio Anichini (99), dai giovani ma già esperti Francesco Malanchi (01) e Rocco Di Benedetto (01) a un fedelissimo di Targetti come Leonardo Tremolanti (99); senza dimenticare che in rosa ci sono anche i 2004 Francesco Re proveniente dal Castelfiorentino e Francesco Salliu, arrivato dall’Aglianese.
In attacco, poi, un reparto da mille e una notte. Si parte dal confermato centravanti Niccolò Chiaramonti (95), per arrivare all’ex Montespertoli Monsef Bourezza (97) che può giocare sia da “9” che da punta esterna; sulle fasce tanto talento con l’ex Figline Tito Marabese (93) e Matteo Bracci (98), arrivato dalla Cuoiopelli, senza dimenticare le quote Brando Ciravegna (02), Bruno Taddei (04), prelevato dalla Real Cerretese, e Lapo Vanni (05). Se mister Targetti sarà bravo nel puzzle delle quote, questa è una squadra potenzialmente da primo posto…

Clicca qui per ordinare il nuovo Almanacco del Calcio Toscano

Scarica ora la nuova App dell’Almanacco del Calcio Toscano