a
Dario Milianti dopo un anno al Livorno passa alla Pro Livorno Sorgenti

Eccellenza – Pro Livorno Sorgenti: ancora un rinforzo, ecco Milianti

Dario Milianti (83) non lascia, ma raddoppia. Il difensore centrale, livornese purosangue, pareva sul punto di lasciare il calcio giocato dopo l’ultima stagione al Livorno, finita con la delusione di Pomezia. Il richiamo del campo e la corte serrata di una Pro Livorno Sorgenti sempre più ambiziosa hanno per convinto il difensore a proseguire un altro anno.
È lo stesso giocatore, con un bel post sulla propria pagina Facebook, ad annunciarlo nella giornata di ieri che riportiamo: “Feci questa foto, la inviai ai miei genitori e gli dissi “quella che gioco oggi sarà la mia ultima partita, ho quasi 40 anni, ho giocato quasi 600 partite e so già che non riproverò mai più l emozioni che proverò oggi nel giocare davanti alla mia curva piena, quella dove andavo sin da piccolo”. Sono passati diversi mesi, ho ricevute diverse chiamate, una mi ha subito stuzzicato in particolar modo per molte ragioni (che non sto ad elencare) quella della Pro Livorno … quindi ho riflettuto molto ed alla fine sono arrivato ad una conclusione: ho ancora molte motivazioni, fisicamente sto bene, mi diverto, in questi mesi di “astinenza” il calcio mi è mancato, sono uno che ha bisogno di adrenalina, vivo di adrenalina… le domeniche sul mare, ai centri commerciali non fanno per me. Le domeniche voglio litigare in campo, il sabato sera anche alla soglia dei 40 voglio passarlo in casa. Mi hanno detto “hai fatto quasi 600 partite ed hai ancora voglia?” Gli ho risposto: ho la stessa voglia di quando feci la prima partita, anzi, forse di più perché voglio arrivare a 600 partite, perché ho ancora voglia di dimostrare, perché ho voglia ancora di migliorare (perché si migliora sempre, ad ogni età) perché ho voglia di far vedere che l età è solo un numero e quello che conta è la testa; voglio togliermi qualche sassolino dalle scarpe perché nonostante i quasi 40 anni sono un orgoglioso, un sognatore ed ho ancora voglia di dimostrare e zittire un po’ di gente! Vado avanti perché mia figlia deve crescere con l idea che finché vogliamo qualcosa, finché crediamo in qualcosa dobbiamo andare avanti e spingere sempre al massimo! Quindi mi sono detto, “Milio perché no?” Ed allora ho staccato le scarpette dal chiodo e l’ho già preparate per altre 36 battaglie… Il calcio è stato il mio lavoro fino ai 36 anni, ora voglio godermelo nella sua bellezza più naturale. Non ci poniamo limiti…. TO BE CONTINUED: Pro Livorno 2022/2023”.

Clicca qui per ordinare il nuovo Almanacco del Calcio Toscano

Scarica ora la nuova App dell’Almanacco del Calcio Toscano