a

Eccellenza – Montevarchi: Fallito l’assalto a Campana (Grassina)!

Ci ha provato in tutti i modi, ma alla fine ha dovuto rinunciare. L’Aquila Montevarchi, dopo l’ingaggio di Samir Lacheheb, è alla ricerca disperata di un centrocampista che alzi il tasso tecnico della squadra di Atos Rigucci. E l’identikit rispondeva perfettamente a Emiliano Campana (82), mezzala in forza al Grassina da metà settembre. La società valdarnese del d.s. Tiziano Casucci ha offerto un rimborso notevolmente superiore (pare il doppio) a quello che adesso percepisce dalla dirigenza rossoverde, trovando immediatamente l’accordo con il giocatore già da una settimana. Ma ieri è arrivato il “no” deciso del presidente del Grassina Tommaso Zepponi che ha “blindato” Campana, rispondendo negativamente alla richiesta di liberare il giocatore da parte del Montevarchi (che non ha rilanciato, offrendo magari una contropartita tecnica o economica al Grassina, come logica magari poteva suggerire). Neanche il pressing dello stesso Campana sul Grassina ha avuto effetto. “Campana per noi è un giocatore importantissimo, – spiega il numero uno del Grassina, Tommaso Zepponi – ci ha aiutato a fare il salto di qualità e la nostra squadra priva di lui perderebbe molto. Non c’è in giro un giocatore come lui ed è per questo che non ce ne possiamo privare”. Il giocatore non sembra aver preso benissimo la decisione del Grassina (domenica, fra l’altro, era fuori per un problema muscolare), ma domenica sarà a disposizione di Stefano Calderini per la trasferta con il Porta Romana: se dovesse rifiutare la convocazione, rischierebbe di stare fermo fino a fine stagione.