a
  • No products in the cart.
La Lastrigiana festeggia la vittoria nella finale play-off contro il Signa del maggio scorso al "Bozzi" delle Due Strade

Eccellenza – Lastrigiana: tante soluzioni tattiche a centrocampo per Bartalucci

Senza stress, ma con grande professionalità a caccia magari di un posto play-off: con questo “mantra” la nuova Lastrigiana si appresta a partire per la stagione 2022/23. La squadra biancorossa, affidata ancora a mister Rossano Bartalucci, partirà domani con i primi allenamenti della nuova annata, attuando un programma di preparazione estiva originale e un po’ anomalo.
Da domani lunedì 1° agosto infatti, la squadra si ritroverà per cinque allenamenti serali nel corso della settimana, dedicati soprattutto alla condizione fisica e ai test. Poi, dopo questo primo “assaggio” di preparazione, appuntamento al 16 agosto con tre settimane di singoli allenamenti quotidiani fino all’avvio della stagione ufficiale con la Coppa Italia il 4 settembre. Per quanto riguarda le amichevoli, già fissato il debutto sabato 20 agosto in notturna a Pistoia contro la matricola di Promozione Casalguidi, poi venerdì 26 agosto il classico Torneo Biancorosso alla Guardiana con un triangolare con Signa e Antella.
La Lastrigiana del nuovo anno sarà molto simile a quella dello scorso anno (e quindi rendimento e obiettivi saranno più o meno i soliti): ci saranno solo qualche cambiamento in avanti e il rinnovo delle quote. Perché novità anche in attacco? Perché è notizia dell’ultima ora il probabilissimo addio di Niccolò Del Pela (00): il possente attaccante infatti ha ricevuto un’offerta irrinunciabile dal Montespertoli e quindi ha comunicato alla società la sua volontà di salutare la casa biancorossa. Questa decisione mette in difficoltà il direttore sportivo Giovanni Mollica perché adesso bisogna trovare una terza punta da affiancare a Manuel Bianchi (92) e Leonardo Manganiello (92), arrivato in estate dalla Zenith Prato (anche se in organico ci sono i giovani Leonardo Fallani (03) e Mattia Mandolini (05), seconda punta di talento).
Partendo dalla linea difensiva, comunque, le colonne portanti saranno sempre Giona Fedele (93) in porta (con Alessio Del Bimbo (04) come scudiero) e i centrali Edoardo Biondi (92) e Andrea Calonaci (96), con Gregorio Borgioli (02) pronto a subentrare; sulle fasce poi spazio ad Andrea Corradi (99) e Matteo Piochi (03), entrambi duttili e utilizzabili su entrambe i versanti della difesa, con Duccio Guasti (05) e il mancino Lapo Marchi (05) impegnati a crescere dopo la stagione con gli Allievi.
Dicevamo poi delle tante scelte a disposizione a centrocampo (che può giocare con un centrale ma anche con due) con Cosimo Lenzini (95) inamovibile davanti alla difesa e l’ex Montespertoli Duccio Fioravanti (90) che può essere utilizzato, da centromediano, da mezzala ma anche da trequartista con grande disponibilità a seconda delle esigenze. Ci sarà poi spazio sicuramente per il talentuoso Niccolò Orlandi (02), trequartista naturale, ex Tuttocuoio e Pistoiese, o per Iago Crini (01), ormai non più quota; nutrito il gruppo dei giovani che potranno trovare spazio nel corso dell’anno, da Ivan Ciotola (04) ex Sestese, ai prodotti “locali” Bruno Marchetti (04), Simone Pierattini (03), Tommaso Querci (02) e Mattia Valori (05).

Clicca qui per ordinare il nuovo Almanacco del Calcio Toscano

Scarica ora la nuova App dell’Almanacco del Calcio Toscano