Almanacco del Calcio Toscano

Le cronache di Eccellenza

Sabato pre-natalizio per la Categoria Regina che vive una giornata fondamentale. Nel Girone A il Tuttocuoio non approfitta del nuovo capitombolo della Cuoiopelli e si fa rallentare dalla Pro Livorno; nel B vittoria con polemiche del Siena alle Due Strade, cade la Castiglionese mentre risale il Terranuova. Ecco le cronache del pomeriggio:

ECCELLENZA Girone A Recuperi 9ª Giornata

Fucecchio-Montespertoli 0-0
FUCECCHIO
: Del Bino, Ghelardoni (Zaccagnini), Re (Lotti), Lecceti, Mariani, Nannetti, Mariani (Arapi), Cenci, Andreotti (Badalassi), Mhilli, Rigirozzo. A disp.: Rocchi, Bindi, Iaia, Tassi, Geniotal, Agostini. All.: Dell’Agnello
MONTESPERTOLI: Onori, Corradi (Trapassi), Marconi, Conti M., Calonaci, Fiaschi, Falconi, Mosti Falconi (Anichini), Cioni, Maltomini, Leoncini (Marconcini). A disp.: Biotti, Antonini, Chini, Marcacci, Cremonini, Lotti. All.: Sarti
ARBITRO: Marongiu di Livorno, coad. da Smecca di Carrara e Mongelli di Pisa
NOTE: Ammoniti Mariani, Fiaschi, CorradiPareggio in trasferta 0-0 contro il Fucecchio per il Montespertoli che nell’ultima partita del girone di andata chiude in zona play-off. È stata una gara senza grandi azioni rilevanti da ambo le parti, con la testa ormai alle feste di Natale e alla pausa del campionato: da segnalare solo nel primo tempo Del Bino che salva il risultato su una conclusione pericolosa di Falconi. Il girone d’andata si chiude in modo positivo sia per il Fucecchio che ha superato i problemi societari di qualche settimana fa, tenendo la rotta con abnegazione e spirito di appartenenza. Un bilancio più che positivo anche per il Montespertoli (nel quale ha esordito in Eccellenza Lotti, ragazzo della juniores regionale) che gira a 23 punti, al quarto posto in classifica e con il “record” di squadra con minor sconfitte in campionato (solo 2).

Lanciotto Campi-Vald.Montecatini 2-2
LANCIOTTO CAMPI:
Brunelli, Nocentini, Esposito Goretti, Amerighi, Mazzanti, Bambi, Fathou (86′ Ascolese), Verdi, Cecchi, Bini (78′ Manzatu), Frezza. A disp.: Roselli, Benelli, Arca, Gasparini, Cassiolato, Pisapia, Bonciani F.. All.: Secci Riccardo
VALDINIEVOLE MONTECATINI: Gega, Coselli (58′ Lici), Lucchesi, Alessiani, Fedi, Torracchi, Natali (68′ Giulianelli), Rinaldi (74′ Frateschi), Volpi, Bibaj Gers, Pratesi (79′ Fusco). A disp.: Cortopassi, Del Carlo, Tobli, Calvani, Rosati. All.: Tocchini Leonardo
ARBITRO: Manuel Marchi Siena, coad. da Marco Liberatori Arezzo Mirko Mangini Livorno
RETI:
18′ Fathou, 21′ Esposito, 31′ Bibaj Gers, 83′ Giulianelli
NOTE: Ammoniti Ascolese, Coselli, Fedi, Rinaldi. Il Lanciotto si mangia le mani: la squadra di Secci spreca il doppio vantaggio e si fa raggiungere dal Montecatini che pur non uscendo dalla crisi delle ultime settimane, dà almeno segno di vitalità e ripresa. I campigiani partono bene e al 18’ passano in vantaggio quando una bella azione di Cecchi (uno dei miglior in campo) sul fondo libera al tiro Fathou sul palo opposto che insacca l’1-0. Passano pochi minuti e su punizione Esposito Goretti con il sinistro, grazie anche a una deviazione di Torracchi, batte ancora Gega e raddoppia. Il 2-0 dure dieci minuti perché poi, su errore in impostazione di Amerighi, Gersi Bibaj (rimasto “organo” del gemello, passato in settimana alla Lastrigiana) trova il varco giusto per tenere in partita i termali. Prima della fine della frazione il Lanciotto colpisce una clamorosa traversa con Esposito Goretti da fuori. Nella ripresa è il Montecatini a fare la partita: la sfida resta comunque godibile con azioni da ambo le parti. I padroni di casa sprecano qualcosa di troppo nei 16 metri finali, ma gli ospiti spingono con costanza e colpiscono anche un palo in mischia. Poi nel finale ecco un altro bello spunto di Bibaj che libera il neo entrato Giulianelli che fa secco Brunelli e dà un po’ di ossigeno ai suoi.

Pro Livorno Sorgenti-Tuttocuoio 1-1
PROLIVORNO SORGENTI:
Serafini A., Cavalli, Di Tora (55′ Romanacci), Putrignano, Solimano, Lischi A., Montecalvo, Santagata, Cutroneo (60′ Fornaciari), Quilici (73′ Lischi L.), Lucchesi (78′ Di Fiandra). A disp.: Strambi, Fraschi, Gianfranchi, Maffei . All.: Bandinelli Federico
TUTTOCUOIO: Iacoponi, Fino (94′ Mustone), Puleo, Marcon, Massaro (69′ Turini), Papi (63′ Carrozza), Rossi G., Fiscella, Severi, Chiti (73′ Solari), Princiotta (80′ Centonze). A disp.: Carcani N., Battaglia, Remorini, Ratti. All.: Sena Nicola
ARBITRO: Rudy Ogliormino Piombino, coad. da Michele Napolano Empoli Andrea Finizzola Pistoia
RETI:
1′ Lucchesi, 68′ Rossi G.
NOTE: Ammonito Cavalli.
Clamorosa occasione sprecata dal Tuttocuoio che viene fermata sul pari a Livorno e non riesce così a sfruttare la sconfitta della Cuoiopelli per affiancarla in vetta. La sfida inizia con il vantaggio labronico: al 1’  palla messa dentro dalla destra, Lucchesi la gira al volo e batte Iacoponi sul palo opposto. Al 5’ corner dalla sinistra per la Pro Livorno, testa in spaccata di Lucchesi e palla fuori di un soffio. I locali continuano a spingere e sono “in fiducia”: al 9’ punizione diretta di Quilici, calcia basso sul palo del portiere, a lato. Si vede il Tuttocuoio al 10’: Rossi riceve palla sulla destra nei pressi dell’area, rientra sul sinistro e calcia sul palo opposto, ma rimedia solo un corner. Alla mezzora Rossi cade in area biancoverde sul corpo a copro con Cavalli, sul capovolgimento di fronte Quilici messo giù in area neroverde dopo aver saltato un avversario, l’arbitro lascia correre in entrambe le occasioni. Ancora l’ex Rossi al 37’: punizione fuori misura. Al 40’ corner per Tuttocuoio dalla destra: calcia l’altro fresco ex Marcon per la testa di Papi, la gira sul palo più lontano, palla a lato non di molto. Nel recupero del primo tempo ancora occasione per il Tuttocuoio che è cresciuto con il passare dei minuti: palla messa dentro dalla destra e respinta fuori area, Marcon è lì e calcia al volo di destro, conclusione forte e precisa, ma Serafini si allunga e devia in corner. Nella ripresa al 51’ cross di Rossi dalla tre quarti per la testa di Massaro, fuori misura. Ancora ospiti costantemente in avanti: al 57’ Chiti affonda sulla sinistra e mette al centro, Princiotta tenta la mezza rovesciata, palla che finisce a lato. Il pari arriva al 68’: palla tagliata in area dalla sinistra, Rossi è libero sul secondo palo, controlla e calcia di sinistro, Serafini intercetta la palla ma non riesce a evitare il gol. Nel finale ancora emozioni con il rigore per il Tuttocuoio all’87’: l’arbitro vede un fallo molto dubbio di Santagata su Carrozza e indica il dischetto, ma Rossi non fa male ai sui ex compagni e Serafini para a terra.

Sporting Cecina-River Pieve 0-1
SPORTING CECINA:
Barbanera, Milano C., Fiorini, Facenna (66′ Skerma), Startari, Modica, Diagne, Bardini, Carlotti, Rovini, Pallecchi (73′ El Falahi). A disp.: Cappellini, Fiorentini, Giannini, Lorenzini, Giannini, Ghilli, Moroni. All.: Miano Sebastiano
RIVER PIEVE: Biggeri, Rossi, Filippi (90′ Fruzzetti), Penco, Leshi, Lunardi, Bachini, Cecchini, Morelli, El Hadoui (73′ Ramacciotti), Magera (63′ Tocci). A disp.: Tozzini, Pieretti, Di Giulio, Giannotti, Belluomini, Satti F.. All.: Fanani Pacifico
ARBITRO: Simone Ferrara Piombino, coad. da Rony Rodes Mbouna Temfack Pisa Francesco Pucci Carrara
RETI:
66′ Filippi
NOTE:
Ammoniti Facenna, Modica, Penco.La punizione di Filippi a metà ripresa decide un match molto equilibrato nel quale probabilmente il pareggio avrebbe fotografato meglio quanto fatto vedere dalle due squadre in campo. Nel primo tempo il Cecina va per due volte vicino al vantaggio ma in entrambe le occasione il portiere garfagnino Biggeri è decisivo con interventi sopra le righe. Il River ha una grande occasione con Morelli che si presenta a tu per tu con Barbanera che però è bravissimo a dire di no alla conclusione a botta sicura dell’ex Lastrigiana. Nella ripresa, maggior predominio territoriale dei tirrenici che però non riescono ad avere una vera palla gol “pulita”. E così decide al 21’ la splendida punizione del mancino Filippi che ha calciato sopra la barriera non dando scampo al portiere rossoblu. Grande gioia nello staff lucchese che può così godersi un Natale sereno, raccogliendo tre punti forse anche oltre i propri meriti, ma che ripagano il River di qualche punto perso immeritatamente nelle giornate precedenti.

Zenith Prato-Massese 3-3
ZENITH PRATO:
Brunelli, Bucciantini (77′ Braccesi), Castiello, Bagni, Cela, Lunghi, Kouassi, Saccenti (63′ Mari), Chiaramonti, Rosi, Ciravegna. A disp.: Landini, Luka, Mariani, Casini, Buscema, Moretti, Gonfiantini . All.: Settesoldi Simone
MASSESE: Paci, Del Pecchia, Bertonelli (46′ Scarf), Zavatto M., Brizzi, Marchini, Andrei, Bonini L. (61′ Sidibe), Buffa (75′ Dutilh), Cornacchia, Maggiari (60′ Baracchini). A disp.: Lenzoni, Berti, Bennati, Catola, Cherubini. All.: Del Nero Davide
ARBITRO: Andrea Baldasseroni Pistoia, coad. da Andrea Della Bartola Pisa Emanuele Materozzi Arezzo
RETI:
2′ Chiaramonti, 15′ rig. Buffa, 21′ aut. Castiello, 55′ Maggiari, 65′ rig.Chiaramonti, 93′ Chiaramonti
NOTE: Espulso Scarf per doppia ammonizione al 57’. Ammoniti Saccenti, Mari, Bennati, Catola.
Spettacolare pareggio fra le due squadre più in forma del campionato: ci si attendeva una gara bella e vivace e le previsioni sono state confermate in pieno con gol e emozioni fino all’ultimo istante. Parte bene la squadra di casa: al 2’ Kouassi recupera palla, cross per Chiaramonti che di testa segna subito il vantaggio, 1-0. Ma la reazione dei bianconeri è veemente: al 15’ controllo in area di Buffa, che viene messo giù da Bagni, rigore che lo stesso centravanti trasforma. Al 20’ Andrei ci prova dal limite, palla a fil di palo. Subito dopo su cross di Marchini, Castiello effettua una deviazione nella sua porta e la Zenith è sotto. A metà frazione Chiaramonti si gira in area, ma la conclusione è alta. Al 28’ punizione dal limite di Kouassi sulla barriera, ancora Kouassi e Paci in qualche modo salva. Al 37’ palla filtrante di Saccenti per Chiaramonti il cui diagonale è di poco a lato. Passano pochi istanti e ancora Saccenti recupera palla, crossa per il solito Chiaramonti che arriva in ritardo all’appuntamento per il gol. Nella ripresa Brunelli è decisivo sul tiro di Buffa da fuori al 54’: un minuto dopo su azione di contropiede Cornacchia costringe alla deviazione il portierone di casa, sul tap-in il più lesto è Maggiari che segna il 3-1 apuano. La Massese resta però subito in dieci per l’espulsione di Scarf per doppio giallo e la Zenith ritrova coraggio. Al 60’ cross di Rosi per Chiaramonti che incorna, ma Paci è strepitoso e salva. Il 2-3 è nell’aria: combinazione Chiaramonti-Ciravegna che viene travolto da Paci, è ancora rigore che Chiaramonti trasforma dimezzando le distanze. All’80’ Kouassi prova la conclusione dal limite e Paci con l’aiuto del palo si salva ancora. All’83’ Rosi da fuori costringe alla deviazione in angolo Paci, sugli sviluppi dello stesso ancora Rosi calcia, ma stavolta alto. Subito dopo traversone di Rosi per Ciravegna di testa, ma la Massese si salva ancora in corner. Il 3-3 giunge in pieno recupero sugli sviluppi di un angolo da destra con il solito Chiaramonti che fa tripletta e da corta distanza mette dentro la sfera per un pareggio che ben rispecchia l’equilibrio visto in campo.

ECCELLENZA Girone B Recuperi 10ª Giornata

Asta-Firenze Ovest 0-0
ASTA:
Anselmi, Cinelli (57′ Seri), Di Renzone, Morasca, Bianchi, Grassini, Jrad, Mazza L., Doka Bj., Discepolo, Guidarelli (58′ Mazza G.). A disp.: Cicali, Bardotti, Curcio, Ceccatelli, Russo, Gianni, Frati. All.: Bartoli Stefano
FIRENZE OVEST: Fiaschi, Marseglia, Diarra, Margheri, Zefi, Ciofi, Giannini (63′ Tassi), Bartolozzi, Bourezza, Iaquinandi (80′ Kane), Nieri. A disp.: Daddi, Razzoli, Bertacchi, Vanni, Piazza, Vettori, Lazzeri. All.: Gardellin Sandro
ARBITRO: Klejvis Serbishti Arezzo, coad. da, coad. da Giacomo Ginanneschi Grosseto Lorenzo Nannipieri Livorno
NOTE:
Ammonito Mazza L.
Partita equilibrata fra due squadre impegnate nella zona bassa della classifica: lo 0-0 alla fine è il risultato più giusto per quanto visto in campo. Nel primo tempo succede poco. Da segnalare solo un’incursione di Guidarelli conclusa però da un tiro debole preda di Fiaschi e un tiro di Jrad. Nel secondo tempo a partire meglio è il Firenze Ovest che però raramente si rende pericoloso. La sfida torna a farsi emozionante nei 10 minuti finali quando l’Asta porta molti più palloni nell’area di rigore fiorentina. Ecco una ghiotta occasione con Doka che da buona posizione calcia però addosso al portiere avversario, poi lo stesso Doka reclama rigore per un tocco di braccio di un difensore, quindi Discepolo in contropiede invece di passare la sfera a Lorenzo Mazza e Doka, tira e mette alto. L’Ovest si rende pericoloso grazie a un errore di Morasca che libera il neoentrao Kane che però spreca malamente l’occasione.

Baldaccio Bruni-Castiglionese 2-0
BALDACCIO BRUNI: Vaccarecci, Piccinelli, Pedrelli, Magi, Adreani, Bruschi, Mambrini, Torzoni, Autorita, Mercuri, Sbardella. A disp.: Palazzi, Beretti, Perfetti, D Aprile, El Mohtarim, Mazzoni, Giovagnini, Gigli, Boriosi. All.: Baldolini Luca
CASTIGLIONESE A.S.D.: Ubirti, Cecci, Giorgi, Mbounga Kameni, Menchetti, Menci R., Castaldo, Minocci, Falomi, Ricci M., Borghesi. A disp.: Conti F., Viciani, Meoni, Tacchini, Barboncini, Bruni, Salvi, Talladira, Imparato. All.: Fani Roberto
ARBITRO: Giuseppe Asaro Empoli, coad. da Jacopo Belli Siena Enzo Denis Ferro Siena
RETI:
32′ autorete Menci, 51′ Sbardella.
La Baldaccio Bruni si impone a sorpresa nel derby contro la Castiglionese per 2-0 allontanando così la zona playout mentre i viola subiscono il sorpasso del Signa e l’aggancio di Scandicci e Terranuova Traiana. E dire che i bianco viola di Fani hanno avuto tante occasioni da rete, ma sono spesso andati a sbattere su un Vaccarecci oggi davvero insuperabile. Dopo un paio di occasione di marca ospite (pericolosi con Minocci e Borghesi) e una clamorosa traversa di Castaldo da sinistra, alla mezz’ora del primo tempo i padroni di casa vanno avanti con una sfortunata autorete viola di Menci che, nemmeno pressato, di testa mette incredibilmente in porta un cross dalla sinistra. Dopo un altro miracolo di Vaccarecci che evita un’altra autorete di Piccinelli, nella ripresa raddoppiano con Sbardella al culmine di un’ottima azione. La Castiglionese sfiora ancora il gol con Minocci dal limite, ma la staffilata è da lato di un niente. Dopo 6 minuti di recupero, può esultare la Baldaccio che la cui ottima prestazione difensiva ha fatto la differenza, in particolare quella di Vaccarecci, che nega la rete alla Castiglionese in più occasioni.

Colligiana-Foiano 0-3
COLLIGIANA: Chiarugi, Chaabti (33’ st Corbinelli), Barontini (29’ st Nastri), Cicali, De Vitis, Manganelli, Mussi, Pierucci (15’ st El Jallali), Polo (37’ Mugnai, 31’ st Gambassi), Marabese, Calamassi. A disp.: Petrucci, Annunziata, Morischi. All. Giacomo Chini.
FOIANO: Lombardini, Sottili (29’ st Bux), Tenti, Cacioppini, Lombardi, Bennati, Berneschi (44’ st Mazzi), Verdelli, Adami (46’ st Mostacci), Biagi (48’ st Pacelli), Nannoni (42’ st Ferretti). A disp.: Goretti, Manchia, Furlani, Bernardini. All. Filippo Zacchei
ARBITRO: Lorenzo Danesi di Pistoia, coad. da Michele Poneti di Firenze e Giovanni Luti di Livorno
RETI: 19′ Berneschi, 24′ Nannoni, 55′ Adami
NOTE: Ammoniti Lombardi, Barontini, Sottili. Recupero 2’+5’.
Nel recupero della decima giornata di campionato, non disputata per il maltempo, la Colligiana subisce una netta sconfitta casalinga frutto di tre errori difensivi che hanno messo in grado il Foiano di realizzare tre reti senza difficoltà. Le assenze e le non perfette condizioni di alcuni hanno fatto si che la Colligiana non arrivasse quasi mai ad impensierire il portiere avversario. C’è un primo tentativo di Marabese che al 4’ non inquadra lo specchio della porta. Il Foiano passa in vantaggio al 19’ con Berneschi e raddoppia con Nannoni al 24’, in entrambi i vasi usufruendo di palle perse dai biancorossi. Al 27’ si infortuna Polo che viene sostituito da Mugnai. Al 39’ la Punizione di Mussi è preda di Lombardini senza grosse difficoltà. Al 42’ è bravo Chiarugi a deviare in angolo una conclusione di Berneschi. L ripresa si apre con una conclusione di Mugnai che Lombardini devia in angolo. Al 55’ su altra palla persa Adami realizza ancora il Foiano. Ci prova poi Calamassi ma conclude alto. Al 62’ è El Jallali, al suo esordio in biancorosso, a concludere alto. Al 64’ è Lombardi ad impegnare Chiarugi. Allo scadere ancora Chiarugi è bravo a salvare la sua porta.

Pontassieve-Lastrigiana 0-2
PONTASSIEVE:
Morandi, Giannelli L. (23′ Gabbrielli), Giannelli S., Fioravanti (61′ Papini), Fani, Ramacciotti, Corsi, Sanna, Bianchi (75′ Fantechi), Batistini (61′ Pareggi), Cassai. A disp.: Limentra, Serrotti, Pruneti, Pilacchi, Mannini . All.: Marchionni Marco
LASTRIGIANA: Marziano, Pierattini, Bardazzi, Del Colle (65′ Becagli F.), Chiavacci, Borselli, Crini (83′ Guasti), Piccione (80′ Caparrini), Palaj (69′ Del Pela), Sarti (75′ Bibaj Gert), Nencini G.. A disp.: Lavorini, Marchi, D Alessandro, Maritan. All.: Gambadori Alessandro
ARBITRO: Guglielmo Noce Genova, coad. da, coad. da Prashan Seneviratna Pontedera Marco Di Spigno Livorno
RETI:
14′ Palaj, 33′ rig. Palaj
NOTE: Espulso Ramacciotti per doppia ammonizione al 32’. Ammoniti Giannelli S., Fani, Crini.
Pesantissima vittoria della Lastrigiana che si aggiudica un match fondamentale, mettendo sempre più in difficoltà il Pontassieve, il cui ambiente pare ormai dimesso, la cui situazione adesso è ai limiti del drammatico. La Lastra parte bene e al 14’ è già in vantaggio con Palaj abile a concludere in rete un’insistita azione dei biancorossi. Il raddoppio giunge poco dopo la mezzora quando il già ammonito Ramacciotti stende in area Borselli: rigore ed espulsione per secondo giallo del difensore argentino. Dal dischetto Palaj non sbaglia per la doppietta personale. La gara in pratica finisce qui (con grande anticipo!) perché il Ponte in dieci non riesce a essere pericoloso e i ragazzi del presidente Vignolini si limitano a controllare la sfida senza rischiare, potendo così festeggiare un Natale ben oltre le previsioni di inizio stagione.

Rondinella M.-Siena 1-2
RONDINELLA MARZOCCO:
Pecorai, Gorfini, Ricchi (74′ Bartolini), Mazzolli, Falciani, Ciardini, Fantechi, Ferrmaca (68′ Caparrini), Cragno (72′ Pecchioli T.), Rosi (79′ Colzi), Travaglini (65′ Giorgelli). A disp.: Bertini, Petri, Minischetti, Cecchi. All.: Francini Alessandro
SIENA FC: Giusti, Morosi, Bertelli (74′ Agostinone), Lollo (72′ Biancon), Achy, Cavallari (74′ Hagbe), Boccardi (87′ Ravanelli), Bianchi, Ricciardo (61′ Granado), Candido, Galligani. A disp.: Gueye, Musaj, Pagani, Baldari. All.: Magrini Lamberto
ARBITRO: Gabriele Caresia Trento, coad. da, coad. da Kevin Scanu Valdarno Alkid Luzi Valdarno
RETI:
21′ Ricchi, 49′ Boccardi, 94′ rig. Galligani
NOTE: Espulsi l’allenatore del Siena Magrini al 63’, l’allenatore della Rondinella Francini all’88’ e Caparrini al 94’. Ammoniti Ricchi, Ciardini, Morosi, Bertelli, Lollo, Boccardi, Ricciardo, Galligani.
Sabato, nel pre-vigilia natalizio, si è disputata una sfida dal sapore storico: Rondinella contro Siena. Nella cornice delle Due Strade, gli uomini di Francini partono subito forte. Ricchi, dalla distanza, vede il portiere fuori e non ci pensa due volte a sorprenderlo. La conclusione, però, si spegne alta, sfiorando di poco l’eurogol. Al 12′ il Siena si mostra pericoloso. Ricciardo, dopo essere stato servito da Lollo, si presenta in area avversaria ma Capitan Pecorai sventa la minaccia. I ritmi sono alti e la partita vibrante. I padroni di casa cercano di rendere dura la trasferta per la capolista. Prima si rendono pericolosi con una combinazione Travaglini-Rosi poi con un tiro di Ferrmaca. Tutto questo non è altro che un preludio al gol. Il solito Ricchi, che si era già reso pericoloso in precedenza, con un colpo da giocatore evoluto, sblocca il risultato. Lascia partire un bolide, da 25 metri, imprendibile per Giusti. Dopo essere andato sotto, mister Magrini corre ai ripari passando ad un 4-3-3. Il primo tempo prosegue senza ulteriori azioni da ambo le parti chiudendosi con il vantaggio locale. Nel secondo tempo sono gli ospiti a partire forte: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, dopo una carambola, la palla finisce sulla testa di Boccardi, numero 7 senese, che è bravo a spedirla alle spalle di Pecorai. Risultato ristabilito in parità: 1-1. Gli animi si scaldano e al 18′ mister Magrini viene allontanato dal terreno di gioco per proteste. Al 24′ gli ospiti si rendono ancora pericolosi e Pecorai è vigile e attento sulla conclusione ancora di Boccardi sul primo palo. Al 32′ Caparrini chiama la Rondine alla riscossa con un sinistro potente e preciso. Il portiere Giusti gli nega la gioia del vantaggio. La partita scivola sul risultato di parità ma al minuto 94′ il direttore di gara, sin li buona la sua direzione arbitrale, concede un rigore al limite del fantascientifico su Hagbe. Sul dischetto si presenta Galligani. L’esterno del Siena spiazza Pecorai e porta in vantaggio gli ospiti. La partita finisce con le proteste del pubblico di casa e l’amaro in bocca per i ragazzi biancorossi.

Terranuova Traiana-Sinalunghese 1-0
TERRANUOVA TRAIANA:
Fedele, Minatti (82′ Cappelli), Petrioli (75′ Ceppodomo), Cioce, Bega, Saitta, Mannella, Privitera, Ortiz Lopez (70′ Taflaj), Massai, Sacconi. A disp.: Antonielli, Arnetoli, Senzamici, Mascia, Saputo, Vigano . All.: Becattini Marco
SINALUNGHESE: Marini, Celestini (87′ Corsetti), Bardelli, Salvestroni, Ferrante, Ibojo, Chiti (59′ Ajdini), Viligiardi, Fiaschi (59′ Iasparrone), Bucaletti, Cicali. A disp.: Riccio, Canapini, Ghini, Landi, Piccardi, Pinsuti. All.: Pezzatini Iuri
ARBITRO: Daniele Piciucco Campobasso, coad. da, coad. da Danilo Barretta Pistoia Nicola Nevio Spiniello Firenze
RETI:
58′ Privitera
NOTE: Espulso Salvestroni per doppia ammonizione. Ammoniti Ibojo, Chiti, Iasparrone.
Il Terranuova Traiana si è aggiudicato con il minimo scarto il turno di recupero della decima giornata di andata e adesso è al terzo posto assieme a Castiglionese e Scandicci. Poche le occasioni in un primo tempo terminato a reti inviolate,  nella ripresa i biancorossi di casa  hanno cercato con maggior convinzione la porta avversaria e prima  hanno colpito la traversa con Sacconi, poi il palo del subentrato Taflaj, quindi al 13′ la rete messa a segno da Privitera dopo un batti e ribatti in area di rigore. I valdarnesi sono poi riusciti  a difendersi con ordine, favoriti anche dal fatto che la Sinalunghese nel finale è rimasta con un uomo in meno  (espulso Salvestroni). La pausa natalizia per la squadra valdarnese sarà veramente breve: sabato 30 dicembre si tornerà di nuovo in campo per recuperare la semifinale di Coppa Italia con il Firenze Ovest: occasione d’oro per conquistare la finale, dove attende lo Sporting Cecina.

Iscriviti al nostro canale Whatsapp per avere tutti gli aggiornamenti del calcio dilettanti

Clicca qui le per rose delle squadre di serie D Girone D e serie D Girone E

Trovi qui per le rose del Girone A di Eccellenza
 
Trovi qui per le rose del Girone B di Eccellenza

Ecco le rose di Promozione Girone A, Girone B e Girone C

Scarica ora la nuova App dell’Almanacco del Calcio Toscano

Clicca qui per ordinare il nuovo Almanacco del Calcio Toscano 2023

Guarda qui il nostro canale YouTube