a
  • No products in the cart.

Caso Sangiustinese? Nato e subito morto…

Una voce ha tenuto desta l’attenzione del Girone B di Eccellenza, subito dopo a disputa del penultimo turno della stagione regolare: la Sangiustinese, nella vittoria di ieri, ha sbagliato i cambi non rispettando le quote dei giovani? Il dubbio è più che legittimo se si leggono i giornali di oggi, lunedì 13 aprile. Su La Nazione per esempio nel tabellino della gara c’è scritto “Senesi (89′ Colcelli)” nella formazione della Sangiustinese. Se così fosse, il tecnico Sarti avrebbe tolto un 1996 per inserire un 1995, venendo meno alla regola che prevede due 1995 e un 1996 sempre in campo. Le conseguenze sarebbero state clamorose per il finale di stagione: la Sinalunghese, in piena corsa play-off, avrebbe fatto ricorso (e l’avrebbe vinto), sarebbe cambiata sostanzialmente la classifica sia per i play-off che i per play-out. Ma è così veramente? I dirigenti rossoblu ieri durante la gara non avevano notato niente: oggi, dopo aver visto i giornali, hanno riguardato i minuti incriminati in televisione per capire se c’erano gli estremi per presentare ricorso (e avrebbero tempo fino a stasera). Ma dalle immagini appare evidente come la Sangiustinese ha sì tolto Senesi dal campo, ma il giocatore subentrato è Chiarello anch’egli classe 1996, rispettando così la regola. Caso quindi nato e subito… morto dopo il controllo effettuato dal d.s. Mugnai e dal tecnico Neri della Sinalunghese. La classifica resta così com’è e ci si avvicina agli ultimi 90 minuto del campionato con ancora tanti verdetti da emettere…za