almancacco 2020 quadrato

Serie D - Prato: la guerra è cominciata, Reggiani attacca!

La “guerra” in casa a Prato calcio è aperta. Nella mattina di martedì la comunicazione della società sulla separazione con il d.g. Reggiani, poi ecco la replica dell’ex direttore generale Ivano Reggiani che attraverso un comunicato ufficiale ha voluto rispondere per le rime: "In risposta al comunicato stampa divulgato da AC Prato in data 23/11/2021, dichiaro di apprendere solo dai media questi sviluppi riguardo alla mia posizione all’interno di AC Prato, non avendo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale e non in merito, e, per quanto mi risulta, senza neanche aver informato il CDA. Nelle ultime settimane mi ero volontariamente allontanato dalle attività inerenti al settore sportivo e societario dell’AC Prato a seguito di una trattativa in corso sul futuro della società che coinvolgeva me e Stefano Commini. Per non creare scompiglio all’interno della squadra, in un momento cosi importante per la stagione, ho preferito mantenere l’assoluta riservatezza sugli avvenimenti societari. Purtroppo da parte di Stefano Commini è mancata la volontà di trovare un punto di incontro e di gestire la cosa in via riservata. A seguito di ciò sono stato costretto ad incaricare i miei legali per procedere nei confronti della Commini Group Spa nelle sedi opportune. E’ fuori discussione che questo progetto si sia realizzato solo ed esclusivamente grazie alla mia intuizione e al mio duro lavoro profuso in tutti questi mesi, il quale ha portato con successo all’attuale cambio di gestione. Piaccia oppure no, qualcosa di indelebile penso di averlo lasciato nella storia di questa società. E’ altresì vero che l’epilogo mi lascia deluso e mortificato, soprattutto per gli sforzi e la passione dedicati a questa iniziativa. Prima di arrivare ad una decisione così drastica ho provato tutte le strade possibili senza alcun successo.  Spero almeno che il mio contributo possa servire per un futuro degno di questa città, tifoseria e colori. Con grande affetto, sempre Forza Prato!". Adesso si andrà avanti a colpi di carte bollate.