app almanacco

Eccellenza Girone A - Le cronache di oggi

Domenica importante nel Girone A di Eccellenza: la Pro Livorno torna in testa scavalcando il Castelfiorentino, la Massese torna alla vittoria nel derby di Aulla, mentre il Tau batte il Castelnuovo e risale posizioni in classifica; torna invece in crisi la Cuoio che perde in casa con il Montecatini. Ecco le cronache dei match più interessanti della giornata:

Castelfiorentino-Fucecchio 0-2
CASTELFIORENTINO: Chiarugi, Nidiaci (63' Salucci), Vecchiarelli, Olivieri, Campatelli (61' Pellegri), Bagnoli (46' Zanaj), Montecalvo (66' Sarti N.), Anichini, Pecchioli, Fossati, Zizzari. A disp.: Orsini, Sarti M., Bindocci, Perna, Moscardi. All.: Marrucci Matteo
FUCECCHIO: Del Bino, Gremigni, Menichetti, Malanchi, Lecceti (89' Meacci), Vallesi, Cenci, Mazzanti (42' Borgioli), Di Biase (63' Tiboni), Ghelardoni, Rigirozzo (66' Papa). A disp.: Raco, Lelli, Nardi, Fedeli, Tersigni. All.: Collacchioni Lorenzo
ARBITRO: Zadrima Alban di Pistoia, coad. da Salvadori e Fortini di Arezzo.
RETI: 21° Rigirozzo, 57° Cenci.
NOTE: Espulso al 73' Vallesi per doppia ammonizione e all'82' Pecchioli per doppia ammonizione. Ammoniti Rigirozzo, Cenci. Angoli 3-5. Recupero 0'+5'.
Secondo successo consecutivo del Fucecchio (ancora imbattuto in campionato): la squadra di Collacchioni vince in casa della capolista (ormai ex) Castelfiorentino e irrompe in zona play-off. Vittoria meritata e netta della squadra bianconera che infligge alla squadra gialloblu il terzo stop fra le mura amiche, confermando tutte le difficoltà degli uomini di Marrucci in casa, quando sono chiamati a fare la partita. Il Castello ha avuto difficoltà nel rendersi pericoloso e alla fine ha dovuto chinare il capo di fronte alla maggiore precisione e vivacità avversaria. Il Fucecchio iniziava meglio e occupava subito stabilmente la metà campo avversaria: non era quindi casuale il vantaggio degli ospiti (reduci dalla splendida vittoria in rimonta di domenica scorsa in casa contro la Pro Livorno Sorgenti) che giungeva a metà della prima frazione: Zizzari perdeva palla in disimpegno sulla tre quarti, conquistava palla Rigirozzo che effettuava una percussione centrale, entrava in area di rigore e lasciava partire un diagonale che si insaccava sul secondo palo, non dando scampo al'incolpevole Chiarugi. Il Castelfiorentino? Praticamente non pervenuto nel corso della prima frazione di gioco, nella quale non tirava mai in porta. Nell'intervallo mister Marrucci si faceva evidentemente sentire e i gialloblu entravano in campo maggiormente determinati, così da avere subito un'occasione per pareggiare: la conclusione di Pecchioli però faceva la barba al palo. Il Fucecchio non perdeva la calma, nonostante la reazione locale, e si riportava in attacco trovando subito il gol del raddoppio: su un altro pallone perso a centrocampo, i bianconeri effettuavano un "break" che portava Cenci a presentarsi a tu per tu con Chiarugi che riusciva a deviare la conclusione avversaria, senza però evitare che il pallone finisse in rete. Il Castelfiorentino si fa nuovamente pericoloso attorno al 20' con Fossati la cui conclusione da fuori è deviata in angolo dal portiere fucecchiese. Il Fucecchio invece si fa ancora pericoloso con De Biase, poi colpendo un palo (un po' casuale in verità, sugli sviluppi di un cross spiovente in area) e poi nel finale con Borgioli la cui conclusione non trova però la porta. Con questa vittoria, il Fucecchio aggancia in classifica il Castelfiorentino e sale in terza posizione, installandosi così in piena zona play-off. Domenica prossima i bianconeri di Collacchioni (ancora privi del vice-capitano e simbolo Sciapi) ospiteranno il S.Miniato Basso in un derby che promette scintille: il match dirà molto sulle ambizioni delle rispettive squadre. Per il Castelfiorentino invece inizia la parte finale del girone d'andata, molto impegnativo per il calendario: domenica trasferta a Perignano, poi sfide con Pontremolese, Pro Livorno, Massese e S.Miniato B.: un finale di 2019 da far tremare i polsi.

Castelnuovo-Tau Altopascio 0-2
CASTELNUOVO G.: Leon, Degl'Innocenti (59' Ricci), Inglese, Lavorini, Pieroni, Giusti, Galletti (83' Jatta), Biagioni, Casci (64' Nelli), El Hadoui (59' Castro), Ghafouri (83' Bosi). A disp.: Pili, Turri, Dini, Bastos. All.: Cardella.
TAU ALTOPASCIO: Citti, Battistoni, Signorini, Gialdini (69' Michelotti), Santeramo (81' Del Sorbo), Riccomini, Antoni, Matteoni (94' Pratesi), Rossi (94' Magini Gianmarco), Chianese, Benedetti (71' Mengali). All.: Cristiani.
ARBITRO: Falleni di Livorno.
RETI: 12' e 52' Benedetti.
NOTE: Ammoniti Lavorini, Biagioni, Pieroni, Nelli, Giusti, Gialdini. Espulso Ricci.
Doppietta dell'attaccante Riccardo Benedetti che assicura una vittoria importante al Tau Calcio Altopascio. La formazione di mister Cristiani vince infatti per 2 a 0 fuori casa contro il Castelnuovo. Dopo la sconfitta della scorsa settimana contro il Castelfiorentino, che aveva lasciato un po' di amarezza nel gruppo amaranto, i ragazzi del Tau ritrovano il sorriso e portano a casa tre punti decisivi. La partita si sblocca al 12' con il gol di Benedetti, che sfrutta un'incertezza della difesa avversaria. Il Tau conduce il gioco per tutto il primo tempo difendendo il risultato. Il Castelnuovo cerca il pareggio, ma non riesce a mettere a segno le occasioni create. Nella ripresa è di nuovo Benedetti, al 52', a firmare la seconda rete del Tau, grazie al cross di Battistoni.  All'83' il Castelnuovo resta con dieci giocatori in campo a causa dell'espulsione di Ricci per un'entrata da dietro. Il Tau incontrerà in casa la prossima domenica il San Marco Avenza. 

Cuoiopelli-Vald.Montecatini 0-2
CUOIOPELLI: Sollazzi, Rossi, Pinucci (70’ Gargini), Mancini L., Leshi, Morelli L. (65’ Nardi), Magnani, Caciagli, Pellegrini M., Niccolai, Bianchi. A disp.: Puccini, Garunja, Anichini, Nieri E., Mallardo, Nidiaci, Casalini. All.: Giglioli.
VALD.MONTECATINI: Tonarelli, Martinelli, Falivena, Ghimenti, Di Nardo, Agostini, Cardarelli (81’ Chiscitta), Francesconi, Tempesti (92’ Niccolai), Benvenuti (61’ Isola), Chiaramonti (74’ Malih). A disp.: Bellini, Abruzzese, Abdoune, Castagna, Coulibaly. All.: Marselli.
ARBITRO: Mariani di Livorno
RETI: 33’ rig. Tempesti, 91’ Malih.
NOTE: Ammoniti Ghimenti, Cardarelli, Niccolai, Di Nardo, Martinelli.
La Valdinievole Montecatini vince con due reti, una per tempo ed entrambe sul finire di ciascuna frazione, in casa della Cuoiopelli raggiungendola in classifica a quota dieci punti in piena lotta per evitare i play out. Il match è una sfida maschia dove non mancano gli episodi contestati e dove fioccano i cartellini: l’arbitro Mariani di Livorno ha avuto certamente il suo bel da fare come c’era da aspettarsi vista l’alta posta in gioco nonostante si sia ancora all’inizio di questa stagione. A giocare meglio sono i padroni di casa durante tutto l’arco della gara. Se nel primo tempo non si registrano chiare opportunità da rete né da una parte né dall’altra, queste non mancano invece per niente nella ripresa soprattutto in favore dei locali. La squadra di Giglioli non riesce però a concretizzare le tante occasioni costruite nei novanta minuti viene condannata da alcune gravi leggerezze difensive che la Valdinievole Montecatini ha invece il merito di non commettere. Ineccepibile la prova difensiva della compagine guidata da Marselli così come ineccepibile il cinismo con cui riesce a trovare la via del gol e a portare a casa questi tre punti davvero preziosi. Se la prestazione dei locali fa ben sperare per il futuro, gli errori che hanno portato a questa ennesima sconfitta invece danno molto da pensare alla dirigenza della Cuoio. La  prima frazione vede la Cuoiopelli rendersi pericolosa con alcuni fraseggi tra Rossi e Pellegrini ma una volta per uno vengono murati entrambi al momento del tiro dalla difesa del Montecatini davvero molto attenta in questa partita. Riesce a sorprenderla intorno alla mezz’ora Bianchi che va a contatto con un difensore, ultimo uomo, dopo un fallo non ravvisato dall’arbitro per il vantaggio: si riprende con una punizione dal punto in cui era stato subito il primo fallo dai padroni di casa. All’ultimo minuto del primo tempo per un fallo di Rossi su Tempesti, abbastanza ingenuo, il direttore di gara non ha dubbi e assegna un calcio di rigore netto in favore del Montecatini. Dal dischetto va in gol lo stesso Tempesti per la gioia dei tifosi ospiti. Un gol che avrebbe potuto tagliare le gambe alla Cuoiopelli per il momento del match in cui è arrivato. Invece il secondo tempo è praticamente un monologo della Cuoiopelli. Ancora protagonista Bianchi che due volte davanti al portiere non trova la via del gol: in una di queste da segnalare l’ottima uscita del portiere Tonarelli nell’uno contro uno che chiude ogni spazio e fa sua la sfera con la punta delle dita. I locali si vedono anche annullare un gol a Pellegrini per un fuorigioco dubbio sul quale non mancano le proteste dalla tribuna. A un minuto dalla fine dei tempi regolamentare raddoppia Malih, che concretizza come meglio non potrebbe una ripartenza su una palla persa dalla Cuoiopelli che era tutta avanti a cercare il pareggio. In classifica, come detto, entrambe le squadre hanno ad oggi dieci punti: la Cuoiopelli si trova all’undicesimo posto appena fuori dalla zona play out in cui è invece invischiata la Valdinievole Montecatini in tredicesima posizione per la classifica avulsa. Nel prossimo turno la squadra di Giglioli andrà a far visita alla Virtus Viareggio, ultima in graduatoria, mentre la Valdinievole Montecatini affronterà tra le mura amiche il Castelnuovo Garfagnana, penultimo. Un turno sulla carta facile ma allo stesso tempo proprio per questo determinante per il cammino di entrambe le compagini: ci arriveranno con umore diverso ma con lo stesso obiettivo in testa cioè quello di tirarsi fuori dalle zone basse della classifica.
FONTE: Il Tirreno

Pontremolese-Massese 0-1
PONTREMOLESE: Cacchioli, Lecchini, Gianantoni, Spagnoli, Filippi A., Verdi, Bondielli, Filippi G., Occhipinti, D'Angelo, De Cillis. A disp.: Gussoni, Menapace, Crispi, Benassi, Diouf, Novani, Galloni, Balestri, Gabrielli. All.: Bracaloni.
MASSESE: Giacobbe, Bonni, Mussi, Biserni, La Rosa, Cela, Galloni, Marcon, Conedera, Posenato, Kthella. A disp.: Fiaschi, Giomi, Piscopo, Materazzi, Manfredi F., Manfredi L., Bonati, Fusco, Dell'Amico. All.: Rolla.
RETI: 32' Kthella
NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti Biserni, Bondielli, D'Angelo, Lecchini, Menapace, Giannantoni, De Cellis, Marcon.
Per la decima giornata del campionato di eccellenza toscana girone A, la Pontremolese ospita la Massese al 'Quartieri' di Aulla per non disponibilità del campo pontremolese. Particolare insolito vede entrambi gli allenatori squalificati e sugli spalti. Primo tempo equilibrato con ospiti più vivaci. Si gioca molto a centrocampo, pochi le occasioni da rete ma vivace agonisticamente parlando. Al 32' a colpire e sbloccare la situazione è Kthella che raccoglie un cross rasoterra dalla sinistra e mette in rete da due passi nell'unica occasione del primo tempo. Prima fase gioco senza particolari sussulti con qualche ammonito e che vede quindi Massese cinica passare meritatamente in vantaggio. Secondo tempo si alzano ancora i ritmi, la Pontremolese non ci sta, padroni di casa che impegnano il portiere avversario solo a 5 minuti dal termine, troppo poco per pareggiare. La Massese invece si mangia almeno tre contropiedi in superiorità numerica ma alla fine il risultato non cambia. Massese che tira un grande sospiro di sollievo dopo cinque sconfitte consecutive, settimana nera invece per la Pontremolese che ora vede lo specchio dei play-out sempre più vicino.
FONTE: lagazzettadimassaecarrara.it

San Miniato Basso-Prolivorno Sorgenti 1-3
SAN MINIATO BASSO: Cappellini, Onnis, Fatticcioni, Meucci, Bozzi (75' Mancini), Tafi, Borselli, Marinari, Pirone, Remedi, Pellegrini (82' Bicchieri). A disp.: Battini, Accardo, Faraoni, Marianelli, Freschi, Riccobono . All.: Venturini Luca
PROLIVORNO SORGENTI: Frongillo (65' Blundo), Solimano, Petri, Del Corona (71' Bartorelli), Salemmo, Bulli (46' Grossi), Filippi M., Costanzo (71' Brizzi), Granito, Matteoli (69' Angiolini), Rossi. A disp.: Santagata, Mecacci, Casalini, Milano. All.: Niccolai Matteo
ARBITRO: Jules Roland Andeng Tona Mbei di Cuneo
RETI: 18° Costanzo, 27° Matteoli, 53° Pellegrini Di., 80° Brizzi
NOTE: Il S.Miniato B ha sbagliato un rigore al 36' con Pellegrini e uno con Pirone al 45'. Ammoniti Filippi, Costanzo. Espulsi al 40' Onnis per aver fermato una chiara occasione da rete e al 45' Petri per proteste. Angoli 7-3.
Una partita spettacolare! 90 (e più) minuti di emozioni, divertimento puro, gol, episodi e tanto gioco! San Miniato Basso e Pro Livorno Sorgenti danno vita a una sfida molto combattuta (nonostante il campo molto pesante), nella quale le due squadre si sono affrontate a viso aperto, senza troppi tatticismi e cercando solo la vittoria! Vince alla fine la Pro Livorno che ha sicuramente sbagliato meno dei padroni di casa e issandosi così, nuovamente, al primo posto della classifica, grazie alla sconfitta del Castelfiorentino in casa contro il Fucecchio. Gli uomini di Niccolai battono così quelli di Venturini per la seconda volta in 4 giorni, visto che mercoledì la Pro aveva battuto il S.Miniato negli ottavi di Coppa Italia, diventando di fatto la bestia nera dei ragazzi in giallorosso. La cronaca. Parte meglio la squadra di casa con una bella azione di Meucci a destra che serve in area Pirone il cui tiro a botta sicura è messo in corner da Frongillo. Poi cresce la Pro che trova il vantaggio già al 18' con un cross in area dai 30 metri per Costanzo che al volo colpisce prima il palo e poi la palla carambola in rete. Il S.Miniato accusa il colpo e ha 10 minuti di sbandamento. Tocca quindi a Granito (ex dell'incontro) servire Filippo il cui tiro però è a lato. Il raddoppio è però solo rimandato di poco perché ancora Granito sforna una grande azione e serve Matteoli il cui tiro, deviato da un difensore in scivolata, prende una traiettoria strana e si insacca sotto la traversa. I padroni di casa si scuotono e non stanno a guardare: al 29' su azione d'angolo di Borselli, Tafi colpisce di testa ma sfiora il montante. Poco dopo, al 36', Remedi serve sul filo del fuorigioco Pellegrini che salta anche Frongillo che lo stende. È rigore che lo stesso Pellegrini però si fa parare dal portiere livornese. I ragazzi di Venturini non demordono però e al 40' viene espulso Onnis per aver fermato una chiara occasione da rete, falciando Matteoli all'ingresso dell'area di rigore. Poi al 44', su una punizione laterale di Borselli, Meucci mette incredibilmente fuori a porta praticamente spalancata. Ma il primo tempo, davvero infinito, non finisce qui perché al 45' arriva il secondo rigore sbagliato dal S.Miniato: il tiro da fuori area di Marinari è deviato con un braccio da un difensore, stavolta si incarica della battuta Pirone che spiazza sì Frongillo ma non centra la porta! La ripresa è altrettanto bella ed emozionante: subito su corner di Borselli in mischia Pellegrini mette in rete in spaccata e riapre la partita. La Pro Livorno però risponde subito con l'occasione su corner di Grossi al 55' che serve Matteoli che batte a colpo sicuro ma Cappellini si supera e alza sopra la traversa. Al 74' poi Pirone serve Pellegrini che, decentrato, lascia partire un tiro secco ben parato Blundo (che 5 minuti aveva sosituito Frongillo, stiratosi in un rinvio). Nel finale con il San Miniato sbilanciato in avanti, i livornesi chiudono definitivamente la partita con un bell'assolto di Brizzi che salta due avversari e poi conclude in modo vincente sul primo palo: 1-3. Finisce così con la vittoria degli ospiti che, come detto, infilano la seconda vittoria sul S.Miniato nel giro di 4 giorni compresa quella di Coppa di mercoledì (nella quale, guarda caso, il S.Miniato aveva sbagliato un altro rigore, stavolta con Remedi!), mettendo in mostra un gran bel gioco e un Matteoli (ragazzo del 2002!) davvero bravo e incisivo. Il S.Miniato ha pagato probabilmente l'assenza di Riccobono (in panchina ma impossibilitato a giocare per infortunio): mister Venturini spera di recuperarlo per il sentitissimo derby di domenica prossima contro il Fucecchio. Domenica prossima, invece, la neocapolista Pro Livorno Sorgenti torna a giocare in casa dopo due trasferte, ospitando la Pontremolese di Bracaloni, ieri sconfitta nel derby dalla Massese.
FONTE: Il Tirreno

Ultima modifica il Domenica, 10 Novembre 2019 21:10