app almanacco

Eccellenza Girone B - Le cronache di oggi

Sesta giornata di campionato e il Badesse torna in testa battendo la Fortis Juventus e superando in classifica la Baldaccio Bruni, sconfitta da una super Lastrigiana, mentre la Sinalunghese non riesce a tornare alla vittoria in casa contro il Signa e la Zenith Audax esce indenne da Figline (ma quanti rimpianti!).

Badesse-Fortis Juventus 1-1
E' lo stadio “Pianigiani” di Tavarnelle (causa lavori al "Daniele Berni") che ospita l’odierno turno casalingo del Badesse-Lornano: splendido impianto e vittoria importante che vale la testa della classifica in solitaria con due punti di vantaggio sugli aretini di Anghiari. Partita subito interessante con gli ospiti che tentano subito di pungere ma Giordano è impreciso e mette fuori e stessa sorte poco dopo è per Marino. Al 10’pt i biancocelesti passano in vantaggio: Corsi recupera un buon pallone sulla fascia sinistra e porge a centro area per l’accorrente Motti che con un a conclusione potente e precisa mette in rete. Gli ospiti cercano di reagire ma sono imprecisi in fase di conclusione mentre non sbaglia Sanna al 27’pt quando porta i suoi sul doppio vantaggio: goal veramente bello, quello del bomber ex Arzachena, che riceve palla da Ammannati, stop con il piede sinistro e tiro a giro di desto che non lascia scampo a Becchi. La squadra di casa gioca un buon calcio ed al 36’pt potrebbe realizzare la terza rete con un contropiede di Marino che innesca Corsi ma la conclusione del giovanissimo ex Siena lambisce il palo e si perde a fondo campo. Nella ripresa gli ospiti sono più concreti e costringono i biancocelesti sulla difensiva ma tutta la mole di gioco svolta dai mugellani procura solo una conclusione di Zeni che sorvola la traversa. Il Badesse si sveglia, alza il baricentro ed i frutti si vedono subito con un’azione corale conclusa da Motti che manda la palla a sbattere sul palo alla sinistra di Becchi. Poi mister Maneschi opera qualche cambio sulla linea mediana del campo tanto che la squadra ospite viene controllata senza mai rischiare: nell’ultimo quarto d’ora di partita non ci sono da registrare altre occasioni da rete ad eccezione di un rigore reclamato dalla squadra di casa per un presunto atterramento in area di Motti lanciato a rete. Badesse concreto e spietato che ha saputo aspettare gli avversari nella propria metà campo per poi colpire con inesorabile freddezza con due azioni di pregevole fattura. A fine gara Matteo Motti: “Dopo due pareggi c’è stata una grande reazione della squadra. Siamo stati bravi a non subire gol e a rimanere concentrati per tutta la partita. Siamo entrati determinati a cancellare le ultime prestazioni e ci siamo riusciti; “Non era una sfida facile e loro soprattutto nel secondo tempo ci hanno messo anche in difficoltà. Questa volta però non ci siamo fatti rimontare. Sappiamo dove vogliamo arrivare e se giochiamo come oggi, non dobbiamo temere nessuno”.
IL TABELLINO: 2-0
BADESSE: Manis, Selimi, Cecconi, Fonjock, Sabatini, Mazzanti, Ammannati, Marino, Motti, Corsi (76' Frosinini ), Sanna (70' Frati). A disp.: Lombardini, Fineschi, Finucci, Doda, Bonechi, Casucci, Mitra. All.: Giovanni Maneschi
FORTIS JUVENTUS: Becchi, Mazzolli, Marucelli Teo (57' Zeni), Fedele, Arrias, Gurioli, Zoppi (62' Marucelli Tobia), Mbye, Giordano (91' Baldini), Cassai, Diaby. A disp.: Scarpelli, Fontani, Lanzoni, Betti, Costa. All.: Michele Fusi
ARBITRO: Mancini di Pistoia, coad. da Raimo di Empoili e Lembo del Valdarno.
RETI: 10’ Motti, 27’ Sanna.
NOTE: Ammoniti Motti, Diaby, Mazzolli, Fedele, Gurioli. Angoli 3-4. Recupero 2’+4’.

Sinalunghese-Signa 0-0
Ancora un pareggio per i rossoblù di mister Marmorini che non riescono a bucare la difesa di un Signa che non si è mai reso pericoloso in 90 minuti. Nel primo tempo la gara non ha riservato emozioni mentre nella ripresa la squadra locale ha cambiato impostazione e si è resa pericolosa creando tre clamorose palle gol. Prima Pluchino di testa gira di un soffio a lato un'ottima occasione, poi Doka si trova a tu per tu con il portiere avversario e tenta un improbabile pallonetto invece di battere a colpo sicuro. Dopo un minuto ancora Doka al 30' conquista un ottimo pallone ma al momento del tiro cerca un dribbling di troppo e permette al portiere di recuperare la posizione e parare il tiro mentre Pluchino solo al centro area attendeva il passaggio per battere a rete. Nel recupero Menchetti reclama un rigore ma l'arbitro non concede il penalty. Un' occasione persa per i rossoblù locali per recuperare in classifica e festa negli spogliatoi del Signa per aver conquistato il punto desiderato. Si annuncia una settimana di riflessioni in casa rossoblù, la rosa ha acquisito maggiore solidità difensiva con il rientro a tempo pieno di Calveri ma a centrocampo è pesante l'assenza prolungata di Camillucci e in avanti gli attaccanti sembrano avere le polveri bagnate. Per il Signa buona prova a centrocampo e difesa. Buono l'arbitraggio.
IL TABELLINO: 0-0
SINALUNGHESE: Marini, Calveri, Leti, Fanetti, Bardelli, Menchetti, Redi, Gerardini, Pluchino, Pietrobattista, Doka. A disp.: Costa E., Meoni, Baldassarri, Squarcia, Miele, Minocci, Cerofolini, Capogna, Doka. All.: Marmorini Simone
SIGNA: Lensi, Gemignani, Capochiani, Bartolozzi, Alicontri, Ammannati, Nencini, Ficarra, Cecchi, Coppola, Rosi. A disp.: Scro, Franzoni, Dini, Gabrielli, Gemignani, Terramoto, Tomberli, Sordi, Landi. All.: Cristiani Enrico
ARBITRO: Mangani Matteo di Arezzo

Valdarno F.C.-Zenith Audax 0-0
Finisce a reti bianche la sfida tra il Valdarno e la Zenith Audax. La prima occasione è per gli ospiti: al 7’ Picchianti serve Saccenti, che va al cross per Scaglione, il quale sbaglia il controllo e viene chiuso in calcio d’angolo da un difensore locale. Quattro minuti più tardi ancora Zenith Audax: Scaglione entra in area di rigore e viene atterrato. Il direttore di gara Biagini di Lucca non ha dubbi e assegna il calcio di rigore in favore dei pratesi. Dagli undici metri si presenta come sempre lo specialista Picchianti che stavolta però si vedere respingere il tiro dall’ottimo intervento del portiere Lampignano che si distende e para. Il Valdarno prende coraggio e riesce a rendersi pericoloso al quarto d’ora con il bellissimo diagonale di Bastianelli che non è altrettanto preciso ed esce di poco a lato. Al 21’ risponde la Zenith Audax con il pupillo di mister Bellini, Leonardo Manganiello, che appoggia dentro per la conclusione di Scaglione ma l’estremo difensore del Valdarno Lampignano si conferma in ottima giornata e para anche questa conclusione sul primo palo. Al 34’ si nuovo il Valdarno: cross di Gualandi per il solito Bastianelli il quale colpisce di testa ma Ricciarelli si fa trovare pronto proprio come il collega di reparto e respinge molto bene, su questa stessa respinta arriva in corsa Servillo ma ci pensa Bagni ad evitare il gol sulla linea di porta con un grandissimo e clamoroso intervento. Le squadre vanno dunque a riposo sul punteggio di 0-0. La ripresa si apre con i blu-amaranto di mister Bellini in avanti alla ricerca del vantaggio: il diagonale di Manganiello termina sull’esterno della rete. Due minuti dopo reazione del Valdarno, che su una punizione battuta ancora molto bene dall’ottimo piede di Gualandi, va vicino al gol dell’1-0 ma Ricciarelli vola ed alza la palla sopra la traversa. Intorno alla mezz’ora del secondo tempo ancora la Zenith Audax che insiste: Benkert Abdija va al cross per Scaglione che arriva di testa ma non trova lo specchio della porta colpendo fuorimisura. L’ultima chance del match è per i padroni di casa con il subentrato Morrison che va alla conclusione sulla quale Ricciarelli si allunga e si rifugia in angolo. Un punto per uno, dunque. I due portieri sono stati sicuramente i migliori in campo.
IL TABELLINO: 0-0
VALDARNO F.C.: Lampignano, Mirante, Gualandi, Bega, Lovari, Giustini, Bettoni T. (75’ Muho), Sesti (89’ Fioravanti), Bastianelli, Traversari (70’ Yahon), Servillo (77’ Zapparata). A disp.: Noferi, Gori, Billi, Biagini, Bencini. All.: Benesperi Roberto
ZENITH AUDAX: Ricciarelli, Melani, Perugi, Saccenti, Magelli, Bagni, Abdija, Picchianti (67’ Marseglia), Scaglione (77’ Ferraro), Ben Moussa (51’ Mari), Manganiello. A disp.: Gorini, Benvenuti, Braccini, Michienzi, Fratoni, Maretto. All.: Bellini Andrea
ARBITRO: Biagini di Lucca.
NOTE: All’11’ Lampignano para un rigore a Picchianti. Ammoniti Servillo, Mirante, Sesti, Traversari, Bega, Perugi, Saccenti.
FONTE: Il Tirreno