logo fantaeccellenza

Promozione Spareggi - Camaiore-Pratovecchio Stia d.t.s. (0-0) 2-0

Decisivi i supplementari, decisiva una doppietta di bomber Tosi, decisivo soprattutto un episodio contestatissimo nel primo tempo supplementare di una gara tiratissima. L’extra-time dà ragione al Camaiore che accede così all’Eccellenza ma le polemiche non mancano. Al 98’, infatti, il direttore di gara Iannuzzi di Firenze assegna un calcio di rigore in favore del Camaiore per una trattenuta in area di Sorbini ai danni di Tosi tra le vigorose proteste dell’esperto giocatore del Pratovecchio che viene prima ammonito per il fallo e poi espulso per le tante, troppe parole urlate nei confronti dell’arbitro. Il suo nervosismo, come del resto quello di tanto Pratovecchio, deriva non solo dall’entità del contatto tra i due giocatori ma anche dai dubbi sulla posizione di partenza di Tosi e di un altro suo compagno al momento del cross. Entrambi andavano sul pallone ma né l’arbitro né il guardalinee hanno giudicato influente la posizione dell’altro giocatore del Camaiore mentre hanno giudicato regolare quella di Tosi. Sta di fatto che dal dischetto, alla sua maniera, Tosi non ha perdonato e ha spiazzato il portiere del Pratovecchio per il vantaggio. Il raddoppio porta la firma dello stesso Tosi che a otto minuti dal termine se ne va in contropiede su un lancio della sua difesa, si invola verso la porta, salta Vestri in uscita e fissa il definitivo punteggio. La sfida tra la vincitrice dei play off del girone A e quella del girone B è prima di tutto una gara bloccata dal caldo. Le alte temperature non hanno aiutato certo le emozioni. Sono solo due, infatti, le occasioni degne di nota all’interno dei tempi regolamentari. Nel primo tempo il Camaiore ha dimostrato un certo predominio territoriale ma si è reso pericoloso solo una volta col solito Tosi, che ha calciato dal limite debolmente col pallone che è diventato facile preda di Vestri. Nella ripresa l’altra opportunità, ancora per il Camaiore: su un lancio di Seghi, D’Antongiovanni ci prova di controbalzo da distanza ravvicinata ma spedisce alto. Nel secondo tempo, però, a giocare meglio è stato il Pratovecchio, il quale non è riuscito a sfruttare tre o quattro buone palle gol arrivate su una serie di calci piazzati. Tanta l’amarezza in casa Pratovecchio non solo per l’episodio del rigore del vantaggio ma anche perché non si sono poi così notate differenze di condizione fisica in campo durante tutto l’arco della gara, nonostante le due partite in più alle spalle, cioè lo spareggio col Foiano e la finale play off del girone B, così come non si sono poi fatte sentire molto le pesanti assenze di Lunghi, Giabbani e Andreucci. Esplode la gioia del Camaiore che raggiunge alla fine di una lunga e faticosa cavalcata l’obiettivo di inizio stagione col protagonista assoluto di giornata Tosi. La finale del quadrangolare contro lo Sporting Cecina si giocherà solo per decidere quale delle due compagini sarà promossa sul campo e quale invece ripescata in Eccellenza.

IL TABELLINO: d.t.s. (0-0) 2-0
CAMAIORE
: Pardini, Dalle Luche, Bugliani, Barbetti (81’ Bonuccelli), Bertoli, Contipelli, D'Alessandro, D'Antongiovanni, Tosi, Seghi, Soldani (75’ Ferrari). A disp.: Tonazzini, Lari, Da Prato, Maguina, Mariani. All.: Mirko Pieri.
PRATOVECCHIO STIA: Vestri, Cellai, Capacci A. (115’ Occhiolini), Benucci, Ricci, Conti, Cipriani (85’ Ciappini), Vangelisti L. (106’ Versari), Fabrizi, Capacci M., Sorbini. A disp.: Morelli, Vangelisti M., Marseglia, Goretti. All.: Dimitri Bronchi.
ARBITRO: Iannuzzi di Firenze, coad. da Magherini di Prato e Pulcinelli di Siena.
RETI: 98' rig. Tosi, 112' Tosi.
NOTE: Ammoniti D’Antongiovanni, Tosi, Seghi, Capacci, Ricci, Vangelisti L.. Espulso al 99' Sorbini.

FONTE: Il Tirreno