logo fantaeccellenza

Promozione - Tutte le novità in casa Terranuovese

Dopo cinque stagioni si separano le strade tra Terranuova Traiana e Samuele Innocenti, attaccante nato il 16/08/1993. Il divorzio arriva a tre turni dal giro di boa, all'indomani della bella prestazione nello scampolo di partita giocata nel derby vinto con la Castelnuovese. Poco utilizzato quest'anno soprattutto per la questione fuoriquota, Innocenti viene svincolato a richiesta per trovare una soluzione migliore che gli dia più continuità e minutaggio. Nel dettaglio lo score si apre con la stagione 2013-14 dove Innocenti con la camiseta della Traiana colleziona 31 presenze, realizzando 5 gol, nel girone E del campionato di Prima categoria, concluso al settimo posto a quota 46 punti. È il torneo vinto dall'Aquila Montevarchi con 66 punti che ebbe una delle poche delusioni proprio ad opera dei traianesi. Come non ricordare la giornata numero 4 quando allo stadio Gastone Brilli Peri la piccola Traiana supera il gigante Montevarchi per 2-1, per una vittoria che resterà negli annali del sodalizio del presidente Mauro Vannelli. La contesa viene sblocca al 19' proprio dal nostro Samuele, brillante e pungente sull'out di destra, soprattutto nel primo tempo, disputando una gara di sacrificio. Poi arriverà il raddoppio di Mumelter nel finale di frazione, a cui seguirà il rigore trasformato a metà ripresa da Cuccoli. Tra i nostri valorosi eroi oggi come allora Daniele Meozzi tra i pali, salverà il risultato nel finale su Mori, gli esterni Bencivenni a destra e capitan Bartolucci a sinistra, Mattia Gualdani centrale, ed Innocenti esterno destro alto, con Andrea Attili che all'epoca svolgeva i panni di allenatore-giocatore. Quella domenica sera la Traiana la passò in testa alla classifica e i rossoble di Totò Arcadio subirono una lezione di calcio. La stagione successiva per Innocenti sarà quella del massimo rendimento sia in termini di presenze, 33, che di gol, 11, che ne faranno il bomber d'annata, portando la Traiana fino al quarto posto con 42 punti, con conseguente qualificazione ai playoff. Poi la pazza semifinale vinta 3-2 in trasferta contro il Galluzzo. In svantaggio dopo 20 minuti, nella ripresa arrivò il pareggio di Kuqi al 10' e il 2-1 messo a segno al 25' proprio da Samuele Innocenti, quindi la doppia espulsione nel giro di 4 minuti di Gualdani prima e Bencivenni, poi il pareggio dei fiorentini al 92' (risultato che premiava il Galluzzo in virtù del miglior piazzamento nella stagione regolare), infine dopo l'allontanamento per reiterate proteste dalla panchina di mister Attili (gli costeranno due mesi di squalifica), il gol vittoria di Kuqi su rigore trasformato al 94' tra il tripudio generale. Sette giorni dopo la finale persa 1-0 sul neutro di Rignano contro il Centro Storico Lebowski, quando sarebbe bastato un pareggio, visto il quinto posto dei fiorentini. Nel torneo 2015-2016 nasce il connubio Terranuova Traiana e con le 30 presenze e 7 gol fatti Innocenti dà il suo prezioso contributo per la conquista del terzo posto con 64 punti (una lunghezza dalla seconda e 5 dalla prima) e relativa finale playoff, senza passare dalle semifinali grazie alla forbice. Sul neutro di Tegoleto arriva la vittoria di misura sul Torrita grazie al gol in avvio di Nofri che spalanca le porte allo spareggio regionale della domenica successiva. Sul neutro di Montepulciano contro il Fonteblanda non basta il vantaggio di Melzi con un eurogol allo scoccare dell'ora di gioco; i maremmani pareggiano alla mezz'ora e la ribaltano al 92'. L'agognata Promozione, svanita sul campo, arriverà in agosto con l'ammissione per completamento degli organici. Da matricola, e siamo allo scorso campionato, il Terranuova Traiana finisce al sesto posto con 52 punti, ad una lunghezza dai playoff e a due dal terzo posto. Innocenti colleziona 23 presenze, condite da 4 gol. In questo scorcio di torneo per il nostro 11 presenze. In totale alla corte di mister Attili fanno 129 presenze e 27 gol fatti. Un bottino davvero invidiabile. Il club di piazza generale Coralli, il presidente Mauro Vannelli, mister Andrea Attili e tutto lo staff tecnico, il diesse Simone Finocchi e tutti i dirigenti, capitan Elia Bartolucci e compagni ringraziano Samuele per le imprese in maglia biancorossa augurandogli le migliori fortune e non solo in ambito sportivo. Sicuramente un caloroso in bocca al lupo e un cordiale arrivederci, non certo un addio. Ciao Inno e grazie di tutto.