logo fantaeccellenza

Eccellenza Girone A - Aglianese-Valdarno 0-1

Perfetta. Con una partita che rasenta la perfezione tattica, il Valdarno di Flavio Nardi vince al “Bellucci” di Agliana e conferma il suo momento straordinario di forma, bussando alle porte dell’alta classifica. Nonostante alcune assenze pesanti, la squadra ospite è risultata impeccabile in difesa, tosta a centrocampo e pungente in attacco. Terza sconfitta nelle ultime cinque gare per l’Aglianese che non riesce a riscattare il ko di Borgo San Lorenzo, né a scogliere l’occasione per accorciare dalla vetta.
Presagi. L’avvio lascia immaginare una gara ben diversa da quella che sarà. L’Aglianese è scintillante e arriva con molta, troppa, facilità al tiro: ci provano De Gori e Marzierli senza però collezionare occasioni nitide e così Alterini tiene inviolata la sua porta. Il Valdarno assorbe sempre meglio la pressione avversaria e, paziente come una formica, guadagna sempre più metri di campo.
Cambio passo. L’Aglianese si incaglia a centrocampo: i centrocampisti non riescono ad inserirsi, gli esterni spingono poco e così Marzierli e De Gori cominciano a soffrire di solitudine. Il Valdarno cresce grazie al suo terzetto di mediani, ma conclude verso la porta di Fedele solo dalla distanza: il portiere di casa si oppone ad una punizione di Pavani e si fa trovare ben piazzato sui tiri da fuori di Bigeschi. La prima frazione si chiude senza nitide occasioni da rete, perché non possono essere definite tali né il colpo di testa di Fioravanti su invito di Marzierli (sopra la traversa), né il tiro da fuori di Mirante (di poco sul fondo), né il destro di De Gori (che non trova l’incrocio).
Pavani! Dopo un minuto dall’inizio della ripresa il Valdarno potrebbe già trova il vantaggio: il cross di Mannelli viene raccolto sul secondo palo da Castellani che calcia potente ma non angola e Fedele si oppone. Al 50’ Pavani arpiona palla all’interno dell’area, gode di troppa libertà e può calciare di potenza in diagonale, mandando la sfera a toccare la parte interna del palo e poi a gonfiare la rete.
Assenza di reazione. O quasi: solo un destro di Raimondo fuori misura (al quale replica il Valdarno con la conclusione da fuori di Castellani, parata da Fedele) precede l’unica vera occasione per i locali. Il neo entrato Guarisa al 74’ raccoglie un cross basso di Galeotti da sinistra, controlla e calcia potente, ma Alterini con una grande parata nega la gioia del gol all’avversario. I cambi di Bracaloni non mutano la sostanza, così come l’espulsione (un po’ severa) comminata da Bouabid a Mannelli. Nel recupero solo un tiro di Fioravanti sopra la traversa e un cross di De Gori sul quale i giocatori di casa chiedono un tocco di mano di un difensore. Bouabid lascia proseguire e al termine dei cinque minuti di recupero il Valdarno esulta per i tre punti.
Bravo Nardi. Davvero una grande prova per l’undici di mister Nardi che dopo i ko contro Porta Romana e Sinalunghese sembra aver trovato la chiave giusta per il suo Valdarno. Passo falso per l’Aglianese che si è proprio smarrita dopo aver cominciato bene nei primi dieci-quindici minuti: la squadra di Bracaloni, in una classifica cortissima, adesso deve reagire per tornare a caccia del primato.

LE PAGELLE
Aglianese
Fedele: 6 Niente da fare sul potente destro di Pavani, sempre ben piazzato sui tiri da fuori di Bigeschi & C., fa bene a non azzardare la presa visto il pallone scivoloso.
Granucci: 5.5 Non si lascia impensierire dai dirimpettai, ma spinge poco, sempre chiuso efficacemente da Mirante. 57’ Galeotti: 6+ Intraprendente sulla sinistra, è suo il cross che manda al tiro Guarisa nell’unica occasione dell’Aglianese.
Contipelli: 6+ Un buon recupero nella ripresa, settanta minuti con poche sbavature nel terzetto difensivo neroverde. 70’ Tredici: 6+ Molto intraprendente sulla fascia destra.
Biondi: 6+ E’ vero che Pavani trova il varco per calciare dalla sua parte, ma il difensore di casa è spesso provvidenziale (oltre che elegante) con le sue chiusure. 82’ Barontini: sv. Poche occasioni per mettersi in mostra in mediana.
Maccagnola: 6 Prima a sinistra, poi a destra, infine da interno di centrocampo. Un ’99 che può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo; non spinge molto nel primo tempo, corre tanto nella ripresa, pur senza trovare lo spunto giusto per innescare le punte.
Cappelli: 6.5 Non perde mai un duello, anche se Bigeschi prova spesso a saltarlo. Prova ad impostare da registra arretrato, ma la manovra locale non trova mai la giusta accelerata.
Raimondo: 6- Non difetta di generosità e di grinta, ma come interno destro fatica ad entrare in partita; pochi inserimenti, poche incursioni realmente incisive. 80’ Francini: sv. Entra in mediana, chiude da difensore.
Fioravanti: 6- C’è il suo zampino in cabina di regia durante l’ottimo avvio dell’Aglianese, poi però quando la squadra si spegne non riesce a dettare i tempi e fatica ad inseguire Pavani & C.
Marzierli: 6 Impegnato nel raffinare i palloni sporchi che arrivano da centrocampo, spende molto nel primo tempo, andando anche più volte alla conclusione. Sempre anticipato nella ripresa, deve ancora rimandare il ritorno al gol.
De Gori: 6 Venticinque minuti su ottimi livelli, poi però, poco imbeccato, si assenta dal match e l’Aglianese smette di rendersi pericolosa. Si rivede nel finale, con i suoi cross interessanti che però non trovano fortuna.
Benassi: 5.5 Sempre tamponato efficacemente dalla mediana del Valdarno, non trova percussioni vincenti sulla sinistra. 56’ Guarisa: 6+ Suo l’unico tiro in porta dell’Aglianese nella ripresa, dà più peso all’attacco, anche se viene sempre chiuso bene dalla difesa avversaria.

Valdarno
Alterini: 6/7 Con una parata su Guarisa splendida mantiene i suoi in vantaggio. Per il resto ordinaria amministrazione tra i pali e nelle uscite.
Gori: 6.5 Sempre attento contro Benassi e Maccagnola, tiene la posizione aiutando anche Bega nelle chiusure.
Mirante: 6/7 Gioca una buonissima gara; soffre poco (e solo nei primi minuti) in fase difensiva, spinge molto e va perfino al tiro. Impeccabile nel finale con la squadra ridotta in dieci.
Barbero: 6/7 Difensore aggiunto, assorbe come un aspirapolvere il gioco avversario ed è anche lucido quando deve impostare.
Bega: 6/7 Sempre elegante, sempre puntuale. Dopo i primi minuti in cui Marzierli ha trovato troppo spazio, prende sicurezza e non commette la minima sbavatura.
Benvenuti: 7 Spostato centrale per l’assenza di Travaglini, se la cava benissimo. E, dopo i primi dieci minuti, prende le misure a Marzierli, sfoderando anticipi da grande difensore e rimanendo vigile fino allo scadere del recupero.
Pavani: 7.5 Forse è proprio lui la chiave tattica vincente del Valdarno. Gioca tra le linee e, quando entra in partita (abbastanza in fretta per la verità) impedisce a Fioravanti di impostare. Dialoga con i compagni di attacco, va al tiro e sblocca il risultato con un gran destro. Impreziosisce la sua gara chiudendo da interno di centrocampo dopo l’espulsione di Mannelli.
Castellani: 6/7 Un carro armato in mediana: quando avanza è inarrestabile, quando provi a superarlo devi desistere. Utilissimo anche nel finale da difensore aggiunto.
Bigeschi: 6/7 In costante crescita, disputa un’ottima gara. Non segna e non ha nitide occasioni da rete, ma nel primo tempo è protagonista di alcune ripartenze interessanti. Utilissimo anche nel pressing durante la ripresa. 82’ Mecocci: sv Rinforza la mediana.
Mencagli: 6/7 Tanto lavoro sporco lontano dall’area, poche occasioni per graffiare. Ma quel lavoro sporco (ora di sponde, ore di pressing) risulta utilissimo. 76’ Betti: sv. Promuove alcune ripartenze interessanti e tiene il pallone lontano dalla metà campo del Valdarno.
Mannelli: 6.5 Stavolta non è molto appariscente, ma risulta comunque utile. Tanta corsa e altrettanto senso tattico. È suo il cross che libera Castellani al tiro in avvio di ripresa. Espulso con decisione forse troppo severa.

Arbitro
Bouabid di Prato: 6 Da moviola il sospetto tocco di mano di un difensore ospite nel finale, troppo severa l’espulsione a Mannelli. Per il resto pochi errori, ma anche poche insidie, in una gara molto corretta.

IL TABELLINO: 0-1
AGLIANESE (3-5-2): Fedele, Contipelli (70’ Tredici), Cappelli, Biondi (82’ Barontini); Granucci (57’ Galeotti), Raimondo (80’ Francini), Fioravanti, Benassi (56’ Guarisa); De Gori, Marzierli. A disp.: Ricciarelli, Gianassi. All.: Riccardo Bracaloni.
VALDARNO F.C. (4-3-1-2): Alterini; Gori, Benvenuti, Bega, Mirante; Castellani, Barbero, Mannelli; Pavani; Bigeschi (82’ Mecocci), Mencagli (76’ Betti). A disp.: Nardone, Fontana, Prosperi, Meli, Sesti. All.: Flavio Nardi.
ARBITRO: Bouabid di Prato, coad. da Cioce e Coco di Pisa.
RETE: 50’ Pavani.
NOTE: Ammoniti Cappelli, Guarisa, Barbero. Espulso Mannelli al 75’. Angoli 8-5. Recupero 0+5’.

Cosimo Di Bari