logo fantaeccellenza

Eccellenza Girone B - Baldaccio Bruni-Zenith Audax 2-2

La Baldaccio Bruni Anghiari ha pareggiato 2-2 in casa contro lo Zenith Audax nel match valevole per la 5° giornata del campionato di Eccellenza Toscana Girone B. La squadra biancoverde ha giocato la gara meno brillante di questo inizio di stagione, ma è riuscita comunque ad evitare la sconfitta al cospetto di una rivale che per quanto si è visto nella sfida del Saverio Zanchi non merita certo l’ultimo posto in classifica. Il team anghiarese ha incassato gol tra le mura amiche in campionato dopo 617 minuti, ma ha comunque ottenuto il 3° risultato utile consecutivo ed è salita a quota 8 punti in graduatoria. La prestazione è stata sottotono e per questo il pareggio odierno rappresenta per i tiberini un ottimo risultato. Per lo Zenith Audax è invece arrivato il primo punto stagionale.
Mister Benedetti deve rinunciare allo squalificato Rosati ed agli infortunati Bonci e Massaccesi e schiera la Baldaccio con il 4-3-3. In porta Giovagnoli, in difesa Fabianelli e Ricci ai lati di Angiolucci e Poponcini, in mediana De Carlo, Bruni e Zurli, in avanti Terzi e Quadroni a sostegno di D’Urso. Nello Zenith Audax dello squalificato mister Bellini (sostituito in panchina da Vieri) il riferimento offensivo è Silva, assistito da Piras e Manganiello. Prima dell’inizio della sfida è stato osservato un minuto di riposo in memoria di “Berto”, tifoso e amico della Baldaccio scomparso in settimana.
Il primo squillo del match arriva dopo appena 13 secondi ed è il tiro centrale effettuato dal numero 10 ospite Piras che viene bloccato a terra da Giovagnoli. La squadra anghiarese risponde al 4’ con la conclusione fuori misura di Fabianelli. Al 7’ ancora Zenith pericoloso con la botta dalla distanza di Magelli che termina non di molto sopra la traversa. Grande occasione al 19’ per la Baldaccio con la verticale perfetta di Zurli per D’Urso e il pallonetto del centravanti che scavalca Masi prima del provvidenziale salvataggio di Angioli. Sull’angolo successivo splendida rovesciata di Terzi con formidabile respinta del portiere ospite e tap-in alto di Zurli. 1’ dopo sul fronte opposto Manganiello raccoglie il passaggio di ritorno sullo stretto di Silva e lascia partire un diagonale rasoterra che sfiora il palo opposto rispetto a quello di tiro. Al 22’ lo Zenith passa in vantaggio con il sempre attivo Manganiello che infila Giovagnoli con una conclusione chirurgica. Il gol carica gli ospiti che al 26’ mettono i brividi al team biancoverde con il velenoso cross di Magelli che Angiolucci toglie dalla testa di Silva evitando l’incornata a colpo sicuro dell’attaccante avversario. La Baldaccio si riversa in attacco alla ricerca del pari e al 28’ chiama l’estremo ospite Masi a un doppio intervento, prima su Terzi e poi si D’Urso. Nella seconda parte del 1° tempo lo Zenith controlla la situazione impedendo di fatto al team di Benedetti di arrivare alla conclusione. All’intervallo ospiti avanti 1-0.
Ad inizio ripresa mister Benedetti manda in campo Seno al posto di De Carlo nel tentativo di dare maggiore sostanza al reparto offensivo biancoverde affidandosi ad un 4-4-2 a trazione decisamente anteriore. La mossa paga e al 2’ la Baldaccio pareggia con Quadroni che sfrutta al meglio l’assist di Terzi e trafigge con la solita precisione l’incolpevole Masi. Il pareggio dura fino al 18’ quando Manganiello si conferma il migliore della formazione ospite realizzando il 2-1con un pallonetto a scavalcare il diretto marcatore e con il preciso tiro al volo che non lascia scampo a Giovagnoli. La replica dei tiberini al 32’ con il destro a incrociare di Quadroni respinto con i pugni da Masi. La Baldaccio spinge e al 42’ raggiunge il pareggio. Il neo entrato Bruschi pesca Quadroni che anticipa sullo spunto Magelli costringendo il terzino destro al fallo. Sul dischetto si presenta lo specialista Terzi che firma il 2-2 infilando la sfera all’angolino. Il finale di partita è tutto di marca ospite. Al 45’ Giovagnoli si distende e devia in corner la calibrata punizione di Silva, sugli sviluppi del corner il tiro di Nardoni viene salvato dal tocco di un difensore e subito dopo il portiere biancoverde si rende protagonista di una pregevole respinta conseguente ad una mischia in area. Il triplice fischio rende definitivo il pareggio. Un risultato giusto per quello che si è visto nei 90 minuti di gioco.

LE INTERVISTE
Così Andrea Benedetti ha commentato a fine partita il pareggio della Baldaccio Bruni con lo Zenith Audax. “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile perché questa è una squadra che non merita l’ultimo posto in classifica. Noi però non siamo riusciti a fare quello che solitamente facciamo e la prestazione è stata al di sotto delle attese. E’ stata una giornata negativa a livello generale ed è stato importante evitare la sconfitta e riuscire a centrare il pareggio. Non abbiamo mollato a livello caratteriale e questo è certamente l’aspetto che ci teniamo stretto, assieme al risultato, di questa partita. Il pareggio credo sia comunque giusto perché anche noi soprattutto nel primo tempo abbiamo creato nitide occasioni da gol”.

IL TABELLINO: 2-2
BALDACCIO BRUNI: Giovagnoli, Fabianelli, Ricci (85’ Bruschi), Angiolucci, Poponcini, Bruni, De Carlo (46’ Seno), Zurli (74’ Aquilini), Terzi, Quadroni, D’Urso. A disp.: Piccini, De Luca, Vicidomini, Lambardi. All.: Andrea Benedetti.
ZENITH AUDAX: Masi, Magelli, Perugi, Sforzi (71’ Saccenti), Benvenuti, Angioli, Abdija, Nardoni, Silva, Piras, Manganiello. A disp.: Martinuzzi, Diddi, D’Arino, Melani, Pacini, Sordi. All.: Andrea Vieri (squalificato Andrea Bellini).
ARBITRO: Balducci di Empoli, coad. da Scanu sez. Valdarno e Cantore di Firenze.
RETI: 22' e 63' Manganiello, 47' Quadroni, 87' rig. Terzi.
NOTE: Ammoniti Aquilini, Quadroni, Poponcini, Magelli, Nardoni, Benvenuti. Angoli 2-6. Recupero 0’+3’.

FONTE: ufficio stampa Baldaccio Bruni